Sostenibilità: Aboca ottiene la certificazione B Corp

Sostenibilità: Aboca ottiene la certificazione B Corp

Aboca ottiene la certificazione B Corp a dimostrazione della bontà dei propri impegni verso la sostenibilità sociale e ambientale.

Aboca prosegue la sua marcia verso la sostenibilità e dopo il passaggio a Società Benefit ottiene anche la certificazione B Corp. Si tratta di un riconoscimento relativo ad alti standard di performance sociale e ambientale, che può essere ottenuto soltanto superando la soglia minima di 80 punti nel sistema BIA (Benefit Impact Assessment, valori previsti da 0 fino a un massimo di 200 punti). Tale approccio misura la capacità dell’azienda di rimanere in equilibrio rispetto al Pianeta in termini di quanto l’impresa prende e quanto restituisce in termini di società e ambiente.

Soddisfazione per Aboca in termini di punteggio, con l’azienda che ha raggiunto quota 116,7 punti, un risultato che la pone in quel 3% di imprese (tra le oltre 100mila che utilizzano il sistema BIA) che hanno superato gli 80 punti. Giudicata una vera e propria eccellenza assoluta l’area “Environment”, che da sola ha ottenuto 57 punti. Ha dichiarato Massimo Mercati, amministratore delegato Aboca:

Abbiamo abbracciato il movimento B Corp perché sostiene un modello di impresa che ci è molto vicino e che oggi dimostra di essere potenzialmente vincente. La funzione economica e sociale di impresa deve basarsi sulla creazione di valore mentre il profitto deve essere un premio della sua attività. Abbiamo sempre creduto che l’impresa debba inserirsi all’interno del sistema vivente condividendone le regole. In quest’ottica la sostenibilità rappresenta un principio costitutivo dell’impresa e un elemento fondamentale della sua competitività.

La certificazione B Corp, più che un costo è stato un modo per sistematizzare quello che già facevamo e ottimizzare l’uso delle risorse per avere vantaggi economici nel lungo periodo. Inoltre, in questo modo, rafforziamo la relazione di fiducia con i consumatori che da sempre consideriamo parte dell’azienda e questa è l’unica garanzia di crescita, non solo nel breve periodo.

Ha sottolineato Paolo Di Cesare, co-fondatore Nativa (“country partner” per le B Corp in Italia che ha accompagnato Aboca in questo processo di miglioramento):

Le B Corp si stanno affermando nel mondo come l’espressione più alta del modello di impresa del XXI secolo. Il capitalismo è oggi giunto ad un bivio come sottolinea anche il Financial Time che a tutta pagina ha titolato ‘Capitalism. Time for Reset’ e come chiedono i milioni di giovani in tutto il mondo. Aboca indica il cammino che presto tutti seguiranno perché non sarà più possibile concepire un’impresa senza che essa persegua una duplice finalità: profitto e impatto positivo su società e ambiente.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Seeds&Chips: intervista a Renzo Pedretti – Corteva Agriscience