Smog e inquinamento atmosferico: al via progetto NO2, NO grazie

Smog e inquinamento atmosferico: al via progetto NO2, NO grazie

Al via campagna NO2, NO grazie per il monitoraggio dei livelli di inquinamento atmosferico da biossido di azoto nelle principali città italiane.

Sentinelle dell’aria per tenere sotto controllo l’inquinamento atmosferico e lo smog. Lanciata dall’associazione Cittadini per l’Aria, la campagna vedrà impegnativi poco meno di 1800 volontari sparsi nelle tre città campione: Milano, Roma e Napoli. L’iniziativa si intitola “NO2, NO grazie!” e quest’anno giunge alla sua terza edizione.

Durante l’iniziativa i quasi 1800 volontari contribuiranno direttamente al monitoraggio dei livelli di biossido di azoto (NO2) nell’aria. L’obiettivo è fornire dati utili per migliorare la qualità dell’aria nelle città. Ciascuno dei partecipanti dovrà disporre all’aperto il dispositivo assegnatogli, badando di posizionarlo a circa 2,5 metri di altezza.

Le misurazioni sono previste nel periodo compreso tra l’8 febbraio e il 7 marzo. Una volta raccolti i dati verranno elaborati dal Comitato Scientifico e utilizzati per mappare l’inquinamento atmosferico da NO2. Ha concluso Anna Gerometta, presidente Cittadini per l’Aria:

Quasi 1800 campionatori di NO2 stanno per essere installati (pari a quasi il triplo di partecipanti rispetto alla passata edizione) per misurare un inquinante direttamente collegato al traffico veicolare. Dietro ognuno di essi vi è un attivista, un gruppo di amici, una classe, un condominio, un comitato di quartiere, un gruppo di colleghi, che rivendicano il diritto di respirare senza ammalarsi. Milano, Roma e Napoli devono procedere al più presto con nuove azioni per migliorare l’aria che respirano i loro cittadini. Il nostro progetto sarà di aiuto.

Fonte: Adnkronos

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

5 cibi benefici per la pelle