Smog a Torino: diciotto giorni di sforamento, blocco traffico esteso

Smog a Torino: diciotto giorni di sforamento, blocco traffico esteso

Esteso anche ai Comuni dell'hinterland il blocco traffico in vigore a Torino, smog alle stelle per diciotto giorni consecutivi.

Prosegue l’allerta smog a Torino. Diciotto giorni consecutivi oltre i limiti relativi alle polveri sottili per il capoluogo piemontese, che già da alcuni giorni ha iniziato a inasprire il blocco traffico. Nel mirino soprattutto, ma non solo, le vetture alimentate con motori diesel. Col proseguire della situazione di allarme le limitazioni alla circolazione scatteranno anche negli 11 Comuni dell’hinterland.

I livelli di PM10 si attestano, secondo i rilevamenti ARPA, intorno agli 80 microgrammi per metro cubo. Punte di 100 microgrammi venerdì, esattamente il doppio rispetto al limite stabilito dall’Unione Europea (50 microgrammi).

Ecco quindi che lo stop ai veicoli diesel fino a Euro 5 (se immatricolati prima del 2013) e benzina fino a Euro 1 saranno validi non soltanto a Torino, ma fino a nuove disposizioni anche nelle seguenti città: Beinasco, Borgaro, Collegno, Grugliasco, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Rivoli, San Mauro, Settimo e Venaria.

Blocco traffico attivo, seppure limitato ai veicoli diesel fino a Euro 4, anche ad Alessandria, Asti, Carmagnola, Casale monferrato, Chieri, Novi Ligure, Rivalta, Tortona e Vinovo. Entrambi i divieti sono attivi dalle 8 alle 19 per le auto private, dalle 8:30 alle 14 e dalle 16 alle 19 per il trasporto merci. Limitato a 19 gradi il riscaldamento degli uffici pubblici.

Qualora non dovessero rientrare i valori entro il 20esimo giorno di rilevamento le misure diventeranno ancora più severe, con blocco traffico benzina Euro 1 e diesel Euro 5 pre 2013 (sia privati, che commerciali) dalle 7 alle 20.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Uber JUMP: come noleggiare le biciclette elettriche