Smettere di fumare: un aiuto dall’odore di pesce marcio

Smettere di fumare: un aiuto dall’odore di pesce marcio

Smettere di fumare grazie all'odore di pesce marcio, l'insolito suggerimento dai ricercatori del Weizmann Institute of Science.

Annusare l’odore di pesce marcio aiuta a smettere di fumare. L’insolito trattamento per liberare dal vizio del fumo arriva dal Weizmann Institute of Science, Israele, dove i ricercatori hanno sottoposto i partecipanti a una serie di test dai tratti quantomeno insoliti.

Rifacendosi in qualche modo ai lavori di Pavlov in merito al condizionamento classico, i ricercatori israeliani hanno provato a “condizionare” i 66 partecipanti, tutti fumatori con il desiderio di smettere. Un terzo di loro è stato esposto all’odore del fumo di sigaretta associato a quello piuttosto sgradevole del pesce marcio.

Il tutto è stato scelto avvenisse durante il sonno, durante la fase “non REM”, esponendo in rapida successione un terzo degli individui prima all’odore del fumo di sigaretta e subito dopo a quello di pesce marcio. Le alterazioni prodotte nel ritmo respiratorio hanno indicato ai ricercatori l’effettiva ricezione dello stimolo sgradito da parte dei volontari.

Altri due gruppi sono stati poi sottoposti soltanto a uno dei due odori, di pesce marcio o di fumo di sigaretta. In nessuno di questi due si è però prodotto alcun risultato apprezzabile per quanto riguarda lo smettere di fumare.

Tuttavia, pur producendo un effetto sui partecipanti sottoposti a entrambi gli stimoli, il condizionamento ha portato a un risultato soltanto parziale. A distanza di tempo il vizio del fumo è risultato non scomparire del tutto, anche se i fumatori hanno dichiarato di aver ridotto l’utilizzo della sigaretta di circa il 30%.

Seguici anche sui canali social