• GreenStyle
  • Salute
  • Smettere di fumare è sempre utile: i polmoni possono rigenerarsi

Smettere di fumare è sempre utile: i polmoni possono rigenerarsi

Smettere di fumare è sempre utile: i polmoni possono rigenerarsi

Fonte immagine: Foto di kalhh da Pixabay

I polmoni possono rigenerarsi e riparare i danni da fumo di sigaretta: basta smettere di fumare secondo uno studio dello University College London.

Chi decide di smettere di fumare andrà incontro a piacevoli imprevisti. Secondo uno studio pubblicato dallo University College London i polmoni disporrebbero di una capacità rigenerativa inaspettata, che li porterebbe a rimpiazzare in maniera autonoma le cellule danneggiate dal fumo. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Nature.

Secondo i ricercatori nei polmoni sarebbero presenti alcune cellule speciali, nascoste all’interno delle ghiandole sottomucose (comprese nello spessore della tonaca sottomucosa), che non subirebbero alterazioni derivanti dal fumo e risulterebbero inattaccabili anche dai tumori. Smettere di fumare porterebbe queste stesse cellule a rimpiazzare quelle danneggiate.

Non una guarigione delle cellule danneggiate quindi, ma una rigenerazione del polmone derivante dalla replicazione cellulare delle unità scampate ai danni del fumo di sigaretta. Sebbene non ancora delle tutto compresa dagli studiosi, si tratterebbe di una pratica talmente efficiente da far risultare negli ex fumatori una percentuale di cellule sane fino al 40%. Ha dichiarato Peter Campbell, UK-based Wellcome Sanger Institute e autore principale dello studio:

Persone che hanno fumato molto per 30-40 anni spesso mi dicono che è troppo tardi per fumare, che il danno è ormai fatto. Quello che è interessante riguardo il nostro studio è che mostra che non è mai troppo tardi per smettere.

Persino in quelle persone che hanno fumato circa 15mila pacchetti di sigarette nella loro vita possono beneficiarne. In pochi anni, dopo aver smesso di fumare, molto delle cellule dei loro polmoni non mostrano alcuna evidenza di danni da tabacco.

Niente di magico, ha concluso Campbell, ma un processo rigenerativo che può essere sfruttato da chiunque deciderà di smettere:

Le cellule danneggiate sono rimpiazzate da cellule sane che sono scampate ai danni del fumo di sigaretta. Il meccanismo non sia ancora del tutto chiaro. Si ipotizza che una riserva di cellule sane rimanga intatta, e una volta che la persona ha smesso di fumare tali elementi proliferino gradualmente per rimpiazzare quelli danneggiati.

Fonte: Nature

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cibi che rafforzano il sistema immunitario