• GreenStyle
  • Energia
  • Sistemi di accumulo: boom entro il 2020 grazie alle auto elettriche

Sistemi di accumulo: boom entro il 2020 grazie alle auto elettriche

Sistemi di accumulo: boom entro il 2020 grazie alle auto elettriche

Secondo il report di Lux Research un boom nel mercato delle auto elettriche trainerà il settore dello stoccaggio di energia: entro il 2020 toccherà i 50 miliardi di dollari.

Boom dei veicoli elettrici entro il 2020: a dirlo è il nuovo rapporto di Lux Research che spiega come questo permetterà al mercato dei sistemi di accumulo di fare un grande passo avanti, arrivando a toccare i 50 miliardi di dollari.

Secondo i dati diffusi da Lux Research, la domanda di sistemi di stoccaggio per le auto supererà quella per l’elettronica di consumo, diventando un mercato da 21 miliardi di dollari entro il 2020.

Questo permetterà di ridurre il gap con l’elettronica, che resterà comunque il mercato più grande per lo storage, con un valore di 27 miliardi dollari: in particolare, gli smartphone resteranno leader nelle vendite, con una crescita del 12% entro il 2020 ed un valore pari 8,4 miliardi di euro.

Gli analisti spiegano come il mercato delle auto elettriche rappresenti grandi opportunità di crescita per lo il settore dello stoccaggio di energia: se anche le vendite fossero modeste, pari ad esempio a 440.000 unità, il volume d’affari per lo stoccaggio toccherebbe comunque i 6,3 miliardi di dollari.

Cosmin Laslau, analista di Lux Research e autore principale del rapporto, ha spiegato:

Il mercato delle auto elettriche scalzerà i dispositivi di elettronica di consumo come maggior utilizzatore di sistemi di storage

Secondo il report, Finding Growth Opportunities in the $50 Billion Energy Storage Market, gli Stati Uniti saranno il leader nella domanda di sistemi di accumulo.

Anche il mercato delle applicazioni “non in movimento” avrà uno sviluppo sostenuto, con il fotovoltaico protagonista assoluto nell’uso di sistemi di accumulo con una crescita dagli attuali 0,1 miliardi dollari a 1,2 miliardi di dollari entro il 2020. La spinta, come è facile immaginare, ci sarà soprattutto in paesi come la Germania e gli Stati Uniti, dove sono già attive delle politiche che favoriscono la diffusione di sistemi di accumulo per il fotovoltaico.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Sistemi di accumulo: intervista a Marco Pigni di FIAMM