• GreenStyle
  • Salute
  • Sigarette elettroniche: rischio cancro per i giovani svapatori

Sigarette elettroniche: rischio cancro per i giovani svapatori

Sigarette elettroniche: rischio cancro per i giovani svapatori

Sigarette elettroniche dannose per i giovani, adolescenti esposti a sostanze tossiche potenzialmente cancerogene.

Sigarette elettroniche dannose per i giovani quasi come le normali sigarette. A sostenerlo uno studio condotto dai ricercatori della University of California di San Francisco, secondo cui gli adolescenti che svapano utilizzando le e-cig si esporrebbero a sostanze nocive, di tipo cancerogeno, simili a quelle con cui entrerebbero in contatto fumando le “bionde”.

Lo studio è stato condotto su 84 adolescenti, 67 utilizzatori di sigarette elettroniche e 17 utilizzatori sia di e-cig che di sigarette normali, i cui profili sono stati confrontati con un gruppo di controllo composto da 20 giovani (come i precedenti di età media 16 anni) non fumatorisvapatori. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Pediatrics.

Risultati allarmanti secondo l’autore principale dello studio, Mark L. Rubinstein (MD, docente di Pediatria presso la University of California di San Francisco). Stando a quanto riportato le sigarette elettroniche conterrebbero sostanze chimiche nocive, soprattutto nel caso di liquidi aromatizzati, tra le quali acroleina, acrilonitrile, ossido di propilene, acrilammide e crotonaldeide:

Gli adolescenti devono essere avvertiti che il vapore prodotto dalle sigarette elettroniche non è innocuo, ma contiene alcuni degli agenti chimici trovati nel fumo delle sigarette tradizionali. Gli adolescenti dovrebbero inalare aria, non prodotti con tossine al loro interno.

Forte preoccupazione è stata espressa anche dal dott. John Spangler, Wake Forest Baptist Medical Center, che a CBSNews ha spiegato i rischi collegati agli agenti chimici ritrovati dai ricercatori nel vapore delle sigarette elettroniche:

L’acroleina è talmente tossica da essere utilizzata all’interno delle armi chimiche. L’acrilonitrile è un altro agente chimico trovato durante lo studio. Se lo respiri irriterà i tuoi polmoni. È anche potenzialmente legato allo sviluppo di tumore al cervello e cancro al seno.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Quali sono i cibi antitumorali?