• GreenStyle
  • Salute
  • Sigarette elettroniche: indubbiamente dannose secondo l’OMS

Sigarette elettroniche: indubbiamente dannose secondo l’OMS

Sigarette elettroniche: indubbiamente dannose secondo l’OMS

Sigarette elettroniche indubbiamente dannose secondo l'OMS, che nel nuovo rapporto suggerisce nuove regolamentazioni per il settore a tutela della salute.

Le sigarette elettroniche sono dannose per l’organismo umano. Questa la netta conclusione a cui è arrivata l’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, che ha definito le e-cig “indubbiamente dannose” e ne ha proposto la regolamentazione in basi a tali presupposti. Non sufficiente per ritenere i dispositivi sicuri l’assenza di catrame e di altri gas nocivi tipicamente emessi dai prodotti a base di tabacco.

Diversi i punti su cui si basano le conclusioni dell’OMS in merito alla sigaretta elettronica, raccolte in un rapporto appena pubblicato dall’istituto, dal contenuto dei liquidi di ricarica passando per le modalità di utilizzo e la pubblicità “ingannevole”. Come riportato nel comunicato dell’Organizzazione Mondiale della Sanità:

Anche se il livello di rischio non è stato ancora stimato in modo definitivo le sigarette elettroniche sono indubbiamente dannose e andrebbero quindi regolamentate.

Secondo l’OMS l’utilizzo delle sigarette elettroniche non aiuterebbe chi fuma a smettere, in considerazione anche del fatto che, spiegano gli esperti, la maggior parte dei fumatori “le usa in parallelo alle sigarette tradizionali”. Ruolo chiave anche per i messaggi diffusi dalle compagnie di tabacco, che in merito alle e-cig farebbero “disinformazione” esponendo i consumatori a una “minaccia presente e reale”.

Dall’OMS anche un invito a incrementare la disponibilità di servizi rivolti a chi vuole dire addio al fumo: secondo l’istituto vi avrebbe accesso soltanto il 30% delle popolazione mondiale. A sottolineare l’importanza di tali strumenti il dato sulla buona riuscita dei tentativi di smettere da parte dei fumatori, che senza supporto andrebbero a buon fine soltanto nel 4% dei casi.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Opera2030 Open Day II “Truth News and Good Actions”