• GreenStyle
  • Pets
  • Si ustiona per salvare i gatti dall’acido muriatico, succede a Cagliari

Si ustiona per salvare i gatti dall’acido muriatico, succede a Cagliari

Si ustiona per salvare i gatti dall’acido muriatico, succede a Cagliari

Una donna di Cagliari si procura gravi ustioni nel tentativo di salvare i suoi gatti dall'acido muriatico, versato sugli animali da vicini senza scrupoli.

L’ennesimo caso di violenza sugli animali si verifica in Italia, questa volta in quel di Cagliari. Dei vandali hanno cosparso dei piccoli gatti di acido muriatico, la padrona dei felini si è gravemente ferita nel tentativo di soccorrerli. È successo sabato a una donna di 59 anni nella palazzina della sua abitazione, dove accudiva in una cesta dei micini di pochi mesi.

>>Scopri i gatti che hanno salvato una donna incinta dal monossido di carbonio

L’acido muriatico è estremamente corrosivo, tanto che sulla pelle crea delle ferite da ustione di difficile cicatrizzazione. Il contatto diretto con la sostanza può essere inoltre letale, se non eseguito seguendo tutte le norme di protezione e di buonsenso. Persone senza scrupoli, di cui non si conoscono al momento le generalità, hanno quindi ben pensato di versare grandi quantità del liquido irritante sui quattro micini che la donna accudiva nella propria abitazione, causandone la morte.

Il tutto è successo durante la notte: la donna, allertata dal miagolio di dolore dei felini, è corsa nel sottoscala per accertarsi delle loro condizioni. Li ha quindi raccolti dalla cesta e stretti al petto nella speranza di poterli rianimare, senza però alcun successo: il risultato sono state delle ustioni di primo, secondo e terzo grado su braccia, torace e addome.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della stazione di Sant’Avendrace, mentre la donna è stata trasportata all’ospedale Marino, dove si trova tutt’ora in cura. Probabilmente qualche vicino di casa non ha gradito il modo con cui la signora ha deciso di accudire gli animali e si è così vendicato, con delle modalità cruente da film horror. Difficile, invece, si tratti di una bravata orchestrata da qualche gruppo di ragazzini: le modalità dell’attacco, così come il ricorso all’acido muriatico, lasciando intravedere una più che credibile premeditazione del gesto. Un caso di triste cronaca, che conferma – ancora una volta – quale tasso di cattiveria l’uomo sia in grado di manifestare su un gruppo di piccoli, e del tutto indifesi, gattini.

Seguici anche sui canali social