Shampoo secco: quando va usato sui bambini

Shampoo secco: quando va usato sui bambini

Fonte immagine: Istock

Lo shampoo secco, nella sua versione bio, non presenta delle vere e proprie controindicazioni: ecco perché può essere utilizzato anche sui bambini.

Negli ultimi anno l’utilizzo dello shampoo a secco è un trend assolutamente in crescita: è un prodotto pratico da utilizzare soprattutto nella situazioni in cui si ha poco tempo. Oltre a pulire i capelli, questi prodotti danno corpo e volume ai capelli perché una parte delle microparticelle di cui sono formati resta sui capelli. Ma non per questo motivo può essere utilizzato ogni giorno: usandolo quotidianamente non puliamo in profondità i capelli e rischiamo di rovinarli. Questo prodotto non presenta particolari controindicazioni quindi può essere utilizzato anche sui bambini che hanno una chioma particolarmente sensibile, così come lo shampoo antiforfora.

Lo shampoo secco e i bambini

Gli shampoo a secco non sono aggressivi verso il capello né irritanti per cuoio capelluto e pelle. Pertanto possono essere usati da tutti, anche da chi soffre di qualche disturbo cutaneo. Figuriamoci sui bambini. L’unico aspetto a cui prestare attenzione è che lo shampoo secco è un palliativo, non la soluzione definitiva.

Se avete poco tempo può avere senso utilizzarlo per lasciare la chioma pulita velocemente, ma in generale non può essere un sostitutivo della routine del bambino. I capelli hanno bisogno di essere lavati dalla radice alle punte con una certa frequenza.

A volte capita di voler dare una rinfrescata ai capelli ma di non potere o volere, per qualunque ragione, utilizzare l’acqua; ecco perché è utile averlo sempre a portata di mano. Una valida alternativa a questo tipo di prodotto è il borotalco.

Al posto dello shampoo secco degli adulti possiamo usare semplice borotalco: applichiamo, frizioniamo con un asciugamano pulito e spazzoliamo accuratamente. Applichiamo, frizioniamo con un asciugamano pulito e spazzoliamo accuratamente. Per sentirvi più sicure e rimuovere al meglio tutto dalla testa del piccolo, potete anche dare anche una passata di phon con aria fredda! Il vantaggio è che è un prodotto già conosciuto dai bambini e non solo assorbirà il sebo in eccesso dai capelli, ma li lascerà anche con una gradevole profumazione; tuttavia, segnaliamo che questo rimedio può renderli opachi e un po’ spenti; per cui ricordatevi di dare una passata di shampoo e balsamo il giorno dopo.

Un altro alleato per la cura del capello del bambino si trova in cucina ed è il bicarbonato di sodio. Utile anche per far crescere velocemente i capelli. Se i capelli sono molto unti dalle radici alle punte, si consiglia di utilizzare il bicarbonato di sodio come trattamento per regolare il sebo.

È possibile usare il bicarbonato di sodio per i capelli per potenziare gli effetti del balsamo. In questo modo, regoliamo l’eccesso di acidi mentre il balsamo sigilla la cuticola in modo che i capelli siano morbidi e senza effetto crespo. Il bicarbonato ha tantissimi usi ed è utilissimo come sostitutivo dello shampoo secco.

Entrambi hanno il vantaggio di trasformare la chioma lavata da due o tre giorni in una chioma che appare come appena lavata, ricca di volume e con una piega impeccabile. Oltre a rinfrescare un look creato giorni prima è prezioso per chi ha i capelli grassi perché è in grado di assorbire quella patina lucida che si forma alla radice. Provare per credere.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Scrub mani e corpo fai da te