Shampoo antiforfora per bambini: consigli per l’uso

Shampoo antiforfora per bambini: consigli per l’uso

Fonte immagine: Istock

Non è un problema solo degli adulti, anche i bambini possono avere la forfora: qui alcuni consigli antiforfora per non rovinare il cuoio capelluto.

La forfora è una problematica, legata al cuoio capelluto, che non fa discriminazioni: coinvolge sia gli adulti che i bambini. Che sia secca o grassa colpisce circa il 50% della popolazione. Le cause possono essere tante e di varia natura; importante è sapere come trattarla senza rovinare i capelli degli infanti. Ecco, dunque, alcuni consigli antiforfora che salveranno il vostro inverno e quello dei vostri bambini.

Antiforfora per bambini

La forfora nei bambini può essere causata sia dalla semplice crosta lattea ( una comune desquamazione del cuoio capelluto), dalla dermatite atopica, dall’impetigine o da una pluralità di eczemi da identificare e diagnosticare con visite dermatologiche prescritte dal pediatra e specifici esami clinici. Insomma, a chi tocca deve intervenire subito, cercando innanzitutto di individuare la sorgente del problema.

Il trattamento della forfora è generalmente uguale nei bambini e negli adulti, i rimedi consigliati vanno bene per tutte le età. Nel caso dei bambini e, ancor di più nel loro caso, si consiglia di optare per i rimedi naturali, vista la maggiore sensibilità e delicatezza della loro cute. Può essere utile utilizzare prodotti home made in modo da avere sempre sotto controllo gli ingredienti con cui vengono realizzati. In caso di crosta lattea, che corrisponde alla dermatite seborroica dell’adulto, è consigliabile rivolgersi immediatamente ad uno specialista dermatologo. Potrete poi cercare di eliminarla aiutandovi con un olio vegetale naturale ed evitando gli oli per bambini a base di paraffina e derivati del petrolio in genere.

Se il cuoio capelluto è arrossato, o se le squame sono gialle lavate i capelli con prodotti specifici per 3 giorni consecutivi, tenendo il prodotto in posa per almeno 10 minuti ogni volta. Può essere un po’ fastidioso per il piccolo ma è importante ottenere un risultato positivo.

Rimedi naturali antiforfora

Esistono tantissimi rimedi naturali per combattere la forfora, che ci permettono anche di realizzare shampoo fatti in casa. Ecco alcuni esempi:

  • Il tuorlo d’uovo: occorrono solo 3 tuorli d’uovo e dell’acqua per creare un semplice impacco. Mescolare fino ad ottenere un composto morbido e omogeneo, massaggiare la testa del piccolo e lasciare riposare per 15 minuti; poi lavare tutto con acqua tiepida.
  • L’olio di cocco: un rimedio che ha tantissime funzionalità. Aggiungete a 10 ml di prodotto 8 gocce di essenza di tea tree pura e naturale al 100%. Mescolate bene e applicate sulla testa del bambino massaggiando attentamente. Lasciare agite per dieci minuti e risciacquate con acqua a temperatura ambiente. Il risultato è sorprendente.
  • Il rosmarino: molti lo utilizzano in cucina, lo hanno in giardino e non sanno quanto sia utile anche in bagno. Dopo averne raccolto un mazzetto sbriciolatene una manciata e unite del sale. Applicate la polvere ottenuta e frizionatela sul cuoio capelluto con delicatezza, un paio di volte alla settimana per almeno 6 settimane. Ci vorrà un po’ di tempo ma poi finalmente potrete dire addio alla forfora.
  • L’aloe vera: per contrastare il prurito fastidioso che arriva con la comparsa della forfora, l’aloe vera è una valida alleata; basta massaggiare il cuoio capelluto con piccole quantità di gel prima del normale shampoo, lasciandolo agire per qualche minuto.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle