Shale gas: emissioni CO2 simili al gas convenzionale

Shale gas: emissioni CO2 simili al gas convenzionale

Un nuovo studio sostiene che le emissioni di gas serra causate dall'estrazione dello shale gas non sono maggiori rispetto a quelle del gas convenzionale.

Le emissioni di gas serra legate all’estrazione del gas di scisto sono paragonabili a quelle del gas estratto con metodi tradizionali. Lo sostiene un rapporto redatto dal professor David MacKay, capo consigliere scientifico presso il Dipartimento di Energia e cambiamenti climatici, e il dottor Tim Stone, Consigliere Speciale del Segretario di Stato.

Secondo il rapporto, molti degli studi precedenti nella zona sono stati ostacolati prima di tutto dalla “mancanza di un monitoraggio” precedente la perforazione. Nonostante la carenza di informazioni, comunque, i ricercatori sostengono che, con le adeguate regolamentazioni, l’impronta ecologica legata all’estrazione e all’uso di shale gas sarà paragonabile a quella del gas estratto da fonti convenzionali.

Le emissioni, inoltre, saranno inferiori rispetto al gas naturale liquefatto (GNL) e significativamente più basse di quelle del carbone. Dati che sono stati accolti con soddisfazione dall’UKOOG, l’organo di rappresentanza per il settore oil & gas onshore del Regno Unito, che ha sottolineato come l’industria britannica abbia già avviato dei progetti pilota in alcuni siti per studiare proprio le emissioni legate all’estrazione di gas di scisto. Ha commentato Ken Cronin, Chief Executive di UKOOG:

Questo rapporto sostiene che l’impatto ambientale dello shale gas sarà significativamente inferiore a quello del carbone e del gas importato. Accolgo con favore questa relazione, che ribadisce molto di ciò che abbiamo già detto nelle nostre linee guida sulle migliori pratiche nell’estrazione del gas di scisto.

Il riferimento è alle guida sulle attività collegate allo shale gas pubblicate qualche mese fa: si va dalla necessità di monitorare l’impatto ambientale prima, durante e dopo la trivellazione alla pianificazione di controlli per minimizzare le emissioni stesse.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Vaillant sempre più rinnovabile: intervista a Gherardo Magri