Secede: la bici elettrica che si divide in due

Secede: la bici elettrica che si divide in due

La tedesca M1 ha presentato Secede, bicicletta elettrica che si smonta in due parti per consentire un facile trasporto.

Se si ama la bicicletta ma si ha qualche difficoltà a trasportarla su mezzi pubblici o in automobile, dagli USA arriva la risposta a questi problemi. La soluzione si chiama Secede ed è una bicicletta elettrica in grado di essere divisa in due pezzi per agevolare al massimo gli spostamenti.

La bicicletta a zero emissioni è stata mostrata in New Jersey, presso il Crystal Springs Resort, ma è un prodotto completamente europeo. Secede è realizzata infatti dal costruttore tedesco M1, lo stesso che fornisce componenti in fibra di carbonio alle principali case automobilistiche della Germania, comprese Bmw, Audi e Mercedes.

La fibra di carbonio è lo stesso materiale leggero con cui è costruito il telaio di Secede, che è dotata inoltre di un motore brushless da 500 watt sistemato sulla ruota posteriore e alimentato da una batteria agli ioni di litio Panasonic da 36 volt (piazzata nel parafango posteriore).

Lo schema di funzionamento è comune a tutte le biciclette a pedalata assistita, ma a differenziarla dal resto delle altre concorrenti c’è un sistema di sgancio rapido implementato nel tubo centrale. Questa soluzione consente di separare la parte anteriore da quella posteriore e di stivare Secede anche in spazi particolarmente ristretti, laddove una bicicletta a corpo unico tradizionale non potrebbe mai essere riposta.

Le prestazioni dichiarate da M1 indicano una velocità massima di 45 km/h, un’autonomia pari a 64 km e un che peso ammonta a 23 kg. Il prezzo si avvicina invece ai 5.000 euro.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Green Microcycle, come funziona l’accumulatore