• GreenStyle
  • Pets
  • Scoperto l’uccello dall’acuto più forte: fino a 125 decibel

Scoperto l’uccello dall’acuto più forte: fino a 125 decibel

Scoperto l’uccello dall’acuto più forte: fino a 125 decibel

Fonte immagine: Hector Bottai via Wikimedia

Scoperto l'uccello dall'acuto più forte: è il campanaro bianco amazzonico, capace di produrre un forte canto tra i 116 e 125 decibel.

Il campanaro bianco amazzonico, conosciuto anche con il nome scientifico di Procnias albus, è ufficialmente l’uccello dall’acuto più forte al mondo. È quanto rivela uno studio di recente pubblicato su Current Biology, condotta dall’Istituto Nazionale di Ricerca sull’Amazonia in Brasile e dall’Università del Massachusetts: il canto degli esemplari maschi spazia infatti tra i 116 e 125 decibel. Un suono molto forte, quindi, considerando come un aereo in decollo raggiunga i 120 decibel.

La curiosità sulle doti canore di questi uccelli è sorta qualche anno fa, quando Mario Cohn-Haft – ricercatore presso l’Istituto di Ricerca sull’Amazzonia – si trovava immerso in una spedizione nella foresta. Improvvisamente udì questi suoni molto forti e, dopo aver individuato gli uccelli, decise di studiarli con regolarità. Notando una porzione addominale molto sviluppata e forse usata come cassa di risonanza, l’esperto decise quindi di coinvolgere Jeff Podos dell’Università del Massachusetts, un biologo esperto in bioacustica.

Grazie a degli strumenti sofisticati, gli esperti sono riusciti a misurare i decibel prodotti dal canto del campanaro bianco amazzonico, rilevando una misurazione davvero incredibile: dai 116 ai 125 decibel, pari al rumore prodotto da un aereo al decollo. E questi volatili maschi non solo battono il precedente record registrato, quello della Piha urlatrice – ferma a “soli” 117 decibel – ma rischiano addirittura di danneggiare l’apparato uditivo delle femmine. Fortunatamente, il suono ha l’unico scopo di richiamare le possibili partner: una volta insieme sul medesimo ramo, il maschio rimane a lungo in silenzio.

Quello del campanaro bianco non è però il record universale all’interno del regno animale. Battuti tutti gli altri volatili, infatti, il piccolo uccellino – solo 250 grammi – si deve confrontare con alcune varietà di capodoglio: questi cetacei possono produrre suoni da 230 decibel, udibili a quasi 800 chilometri di distanza. Un volume necessario per battere i limiti di propagazione del suono nell’acqua.

Fonte: Independent

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

La Mobilità si fa in 4, l’iniziativa di Arval per le scuole