Scoperta la corda più vecchia del mondo: ha 52.000 anni

Scoperta la corda più vecchia del mondo: ha 52.000 anni

Fonte immagine: Pixabay

Scoperta la corda più vecchia del mondo: risale a 52000 anni fa ed è stata creata dall'uomo di Neanderthal con delle fibre vegetali.

La corda più vecchia del mondo ha 52.000 anni, risale infatti all’epoca dell’uomo di Neanderthal. È questa la singolare scoperta che dimostra le abilità dei nostro progenitori: a quanto pare, i Neanderthal sapevano recuperare le fibre vegetali per realizzare utensili, da sfruttare per i più svariati compiti quotidiani.

La conferma arriva da uno studio, condotto dallo statunitense Keyton College, pubblicato poi sulla rivista Nature. Di recente è stato trovato un fascio di fibre vegetali, spesso circa 6 millimetri, risalente a oltre 52.000 anni fa: nonostante il tempo trascorso, l’elemento si trova in discrete condizioni di conservazione.

Così come spiega l’agenzia di stampa ANSA, l’utensile è stato rinvenuto in Francia, presso il sito di Abri du Maras: la corda si trovava avvolta attorno a un piccolo strumento in felce. Si ipotizza potesse essere parte di una rete, oppure di una rudimentale borsa, utilizzata per il trasporto delle pietre. Dall’analisi al microscopio viene confermata la presenza di tre fasci diversi di cellulosa, ricavata da conifere: queste fibre sarebbero prima state lavorate e poi intrecciate. Il reperto supera di molti anni il precedente conosciuto, rintracciato in Israele nel sito Ohalo II e risalente a 19.000 anni fa.

La corda in questione dimostra come l’uomo di Neanderthal potesse contare su capacità cognitive di molto superiori rispetto a quanto ritenuto fino a oggi. Sebbene da quell’epoca giungano altri monili umani e anche l’uso del fuoco, la capacità di creare corde sottolinea una buona conoscenza dei cicli naturali e della stagionalità, poiché ovviamente risultava necessario scegliere fibre sufficientemente solide e capaci di resistere nel tempo. Una scoperta che potrebbe aiutare gli esperti a riformulare le conoscenze fino a oggi note su quell’epoca, modificando il percorso di evoluzione dell’uomo.

Fonte: ANSA

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Beach Litter 2019: intervista a Letizia Lanzarotti – Lady Be