Sciopero nazionale trasporti 25 ottobre 2019: info e orari

Sciopero nazionale trasporti 25 ottobre 2019: info e orari

Sciopero nazionale dei trasporti previsto per venerdì 25 ottobre 2019: ecco quali saranno le modalità e gli orari di svolgimento, informazioni utili.

Sciopero nazionale dei trasporti in programma venerdì 25 ottobre 2019. L’agitazione avrà carattere nazionale e comprenderà quindi la maggior parte delle città italiane. Differenti le modalità di svolgimento e gli orari previsti, che varieranno in funzione dalla località e della società di TPL coinvolta. Previsti disagi anche per quanto riguarda il trasporto ferroviario, per quello aereo e anche per quello marittimo. Coinvolti anche i lavoratori lungo i tratti autostradali.

Lo sciopero dei trasporti avrà una durata variabile. Perlopiù pari a 24 ore, comune a tutte le tipologie di mezzi coinvolti, salvo alcune eccezioni della durata di 4 ore per quanto riguarda il TPL. Le modalità di svolgimento sono decise a livello locale e posso quindi variare in base al proprio operatore. Di seguito info e modalità valide per i mezzi pubblici locali nelle principali città italiane:

  • Milano e altri collegamenti in Lombardia – Le linee ATM di superficie saranno a rischio dalle 8:45 alle 15 e dalle 18 al termine del turno di servizio, mentre la metropolitana soltanto per la fascia oraria 18-fine servizio. Le linee AGI (201, 220, 222, 230, 328, 423, 431, 433 e Smart Bus) e la funicolare Como-Brunate potrebbero non risultare operative dalle 8:30 alle 16:30 e dalle 19:30 a fine servizio. Per quanto riguarda invece le linee NET (Nord Est Trasporti, servizio urbano ed extra urbano di Monza) stop dalle 9 alle 11:50 e dalle 14:50 a fine turno per il servizio urbano e con orario 8:45-15/18-fine turno per quello extra urbano. A causa delle varie manifestazioni sono previste deviazioni e rallentamenti per le linee tram 1-2-4-10-12-14 e per quelle bus 43-57.
  • Torino – Lo sciopero dei trasporti comprenderà unicamente i mezzi gestiti per conto di GTT dalla Ca.Nova (20–39–21–80–81–82–83–35n–1n–40–41–43–45–45b–47–48–53–54–70–73–78–79b–OB1–linee 1,2,3–Autolinee 335,354,435,442,432,545,73,103,103Extra,128,201,96Extra,224,121,92,–Scuolabus Moncalieri e Nichelino–Servizio MeBus area Sud Ovest). Le linee urbane saranno a rischio dalle 9 alle 12 e dalle 15 a fine turno, mentre le extraurbane dalle 8 alle 14:30 e dalle 17:30 a fine servizio.
  • Firenze – I mezzi pubblici ATAF in servizio a Firenze saranno soggetti a due diverse tipologie di astensione: la prima coinvolgerà il personale viaggiante, che si asterrà dal servizio da inizio turno fino alle 6, poi dalle 9:15 alle 11:45 e ancora dalle 15:15 a fine turno; la seconda comprende impianti fissi, operai e impiegati, che si asterranno per tutto l’orario di lavoro.
  • Genova – Secondo quanto comunicato da AMT Genova il personale viaggiante dei propri mezzi (inclusa la ferrovia Genova – Casella) si fermerà dalle 11:45 alle 15:45, mentre personale di biglietteria, esattori e servizio clienti si asterrà nella seconda parte dell’orario di lavoro.
  • Bologna e Ferrara – Trasporto pubblico Tper a rischio dalle 8:30 alle 16:30 e dalle 19:30 a fine turno. L’azienda non garantisce alcuna tipologia di trasporto (urbano, suburbano o extraurbano) durante gli orari di sciopero.
  • Roma – Due gli scioperi che metteranno a rischio i trasporti pubblici nella Capitale. Il primo avrà una durata di 4 ore ed è indetto da CGIL, CISL, UIL e UGL, mentre il secondo di 24 ore. Il risultato ottenuto sovrapponendo le due agitazioni vedrà i mezzi del TPL romano (inclusi bus, tram, linee metro e ferrovie Roma-Lido, Roma-Civitacastellana-Viterbo e Termini-Centocelle) a rischio dalle 8:30 alle 17:30 e dalle 20 a fine turno di servizio. Sono inoltre a rischio le linee N notturne tra il 24 e il 25 ottobre e le linee metro A-B-C, il tram 8 e le altre linee che effettuano servizio prolungato fino alle 2. Nelle stazioni metro che dovessero risultare aperte non verranno garantiti i servizi di biglietteria, monacale, ascensore e scale mobili.
  • Napoli – Mezzi pubblici ANM di superficie a rischio per 4 ore, tra le 11 e le 15. La metro linea 1 effettuerà l’ultima corsa da Piscinola alle 10:26 e da Garibaldi alle 10:30, per poi riprendere il servizio alle 15:14 (Piscinola) e alle 15:54 (Garibaldi). Ultima corsa delle funicolari Chiaia, Centrale e Montesanto alle 10:50, ripresa del servizio alle 15:20.

Aerei, treni, trasporto marittimo e autostrade

Il trasporto aereo risulterà a rischio dalle 00:01 fino alle 24 del giorno 25 ottobre 2019, con eccezioni che verranno osservate per alcune tipologie di volo (es. tratte intercontinentali): per maggiori e più aggiornate informazioni si rimanda al sito ufficiale della propria compagnia aereo di riferimento o dello scalo di partenza.

Per quanto riguarda il trasporto ferroviario treni a rischio dalle 21 del 24 ottobre fino alle 21 del 25: anche qui previste alcune tratte “tutelate”, da verificare sul sito della propria compagnia di viaggio. Il settore marittimo si fermerà venerdì per 24 ore, mentre il personale impiegato lungo le autostrade incrocerà le braccia tra le 22 del 24 ottobre e le 22 di venerdì 25.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Riciclo creativo dei barattoli di vetro