• GreenStyle
  • Pets
  • San Valentino: le tartarughe Harry e Meghan tornano in mare

San Valentino: le tartarughe Harry e Meghan tornano in mare

San Valentino: le tartarughe Harry e Meghan tornano in mare

Fonte immagine: Legambiente

Due tartarughe di recente salvate da Legambiente, Harry e Meghan, torneranno in mare a San Valentino: merito del progetto Tartalove.

Le tartarughe Harry e Meghan tornano nel Mar Mediterraneo per San Valentino, grazie al progetto Tartalove di Legambiente. In occasione della giornata degli innamorati, infatti, gli operatori del Centro di Recupero di Manfredonia rimetteranno in libertà i due esemplari, terminato il loro periodo di cura.

Le due tartarughe, ribattezzate come l’amata coppia della famiglia reale britannica, sono state recuperate qualche tempo fa: ferite e affaticate, sono state prese in cura dalla struttura gestita da Legambiente. Ritornata in perfetta forma, la coppia ora lascerà quella che è stata la loro residenza nelle ultime settimane, per tornare nel Mediterraneo. Proprio come Harry e Meghan che, di recente, hanno deciso di svincolarsi dagli impegni della Royal Family per trasferirsi in Canada, dove vivranno per gran parte dell’anno.

Sono moltissime le tartarughe che, ogni anno, vengono ritrovate ferite: il mare sta diventando per loro un posto sempre meno accogliente, anche e soprattutto a causa dell’uomo. Spesso rimangono impigliate nelle reti dei pescatori, altrettanto frequentemente ingoiano plastica scambiandola per gustose prede: si parla di ben 10.000 Caretta caretta decedute a causa dell’azione dell’uomo, di cui 40.000 in tutto il Mediterraneo.

Con il progetto Tartalove di Legambiente, e l’azione dei Centri di Recupero e Primo Soccorso, è stato possibile salvare e curare 1.500 esemplari feriti o in situazioni di pericolo, poi rimessi in libertà. Tra le azioni consuete dei volontari, visite veterinarie, check-up completi, ricoveri per riabilitazione e cura, protezione dei nidi fino alla schiusa delle uova e molto altro ancora. Tutto finanziabile grazie a una piccola donazione oppure a un’adozione simbolica, ma anche con l’acquisto di t-shirt, felpe, tazze e tanti altri “tartaregali” del progetto Tartalove.

Fonte: Legambiente

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Gli ululati dei lupi risuonano tra le strade del paese