San Francisco, cielo oscurato dal fumo degli incendi

San Francisco, cielo oscurato dal fumo degli incendi

Un grave incendio nella zona a nord-est di San Francisco ha oscurato il cielo della città rendendolo di colore rosso-arancio.

Il cielo di San Francisco oscurato dal fumo degli incendi. Continua ad aggravarsi la situazione incendi in California, da giorni alle prese con diversi roghi. Almeno tre le persone morte nella parte settentrionale dello Stato. Il forte vento alimenta le fiamme, mentre in diverse zone gli automobilisti sono costretti da ieri, a causa del fumo, a tenere i fari accesi anche di giorno.

Alcune abitazioni di una comunità montana sono state distrutte, centinaia quelle danneggiate dalle fiamme. Interessata dall’incendio North Complex è la zona situata a nord-est di San Francisco, dove diverse persone risultano gravemente ustionate.

Il fuoco è attivo da settimane nei boschi della regione. Martedì i vigili del fuoco erano riusciti a contenere per il 50% le sue fiamme, ma sul volgere del mercoledì la sua estensione è improvvisamente aumentare di sei volte. A rendere possibile questo disastro venti a 45 miglia orarie (72 km/h). Calati i venti gli agenti sono riusciti a contenere tra ieri e oggi circa il 25% del fronte. Non scende quindi l’allerta intorno all’incendio, che rischia ancora di riprendere forza.

A fare i conti con le fiamme non è soltanto la California e San Francisco. Un grave incendio sta devastando anche l’Oregon, dove cinque città sono state “sostanzialmente distrutte”. A confermarlo la Governatrice Kate Brown, che ha sottolineato inoltre che attualmente il fuoco sta divorando circa 300mila ettari di vegetazione. Forte preoccupazione per i residenti nelle aree a rischio, spiega Kate Brown:

Potrebbe essere la maggiore perdita di vite umane e di proprietà dovute a incendi in tutta la storia del nostro Stato.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Beach Litter 2019: intervista a Letizia Lanzarotti – Lady Be