Salute e alimentazione: i trend del 2020

Salute e alimentazione: i trend del 2020

Fonte immagine: Pixabay

Tutte le nuove tendenze in ambito salute e alimentazione, per un 2020 all'insegna del benessere e del green.

Un nuovo decennio è appena iniziato, pieno di aspettative e di speranze: un nuovo decennio che potrebbe cambiare radicalmente la società o sedimentarla. Mentre nuove ricerche portano alla luce rivoluzionari metodi per combattere le malattie più disparate, mentre i vegani rivendicano l’importanza di un’alimentazione estranea alla sofferenza, vale la pena interrogarsi su quali saranno i nuovi trend in fatto di salute della nuova era appena varcata. Di cosa si parlerà nel 2020?

I trend 2020: l’alimentazione influisce sulla salute mentale

Piatto

In due parole: brain food; che la salute mentale sia intimamente legata all’alimentazione è fatto risaputo. Esistono numerose ricerche a sostegno di questa teoria ma sono di difficile verifica. Quest’anno si parlerà molto di brain food e, in particolare, di alimentazione connessa all’umore, a memoria, ansia, depressione, attenzione e malattie degenerative come l’Alzheimer.

I rimedi naturali: un nuovo mind set

Rimedi naturali

Nell’essere proattivi sulla nostra salute e benessere aiuterà a spingere soluzioni naturali per le condizioni in una pratica più quotidiana“: queste le previsioni di Horton. La tendenza sta prendendo piede: la gente ha sempre meno voglia di fare analisi, sempre meno fiducia nella medicina tradizionale e c’è un ritorno corposo e imprevisto ai rimedi naturali. Se anni fa si eseguivano senza battere ciglio le prescrizioni mediche, ora le si mette in dubbio, si verifica online e si cerca un’alternativa naturale il più possibile. Il sintetico sta passando di moda. CBD e collagene sono richiestissimi e saranno fra le tendenze più verticalizzate di questo 2020.

Perché dormire avrà la sua importanza?

Il 2019 è stato l’anno della svolta: ci si è resi conto di quanta importanza avesse il sonno all’interno dell’ecosistema psicofisico di ogni individuo. L’anno in entrata partirà da questo leitmotiv, l’assunto che il sonno abbia priorità assoluta in tema di salute. Già, i nap-bar – luoghi in cui i professionisti possono scappare per fare un rapido pisolino durante la giornata lavorativa – stanno spuntando nelle aree metropolitane. Sono molto apprezzati e raccontano il cambiamento di una società sempre più lontana dall’accettazione passiva dell’insonnia.

Sugar free: il trend che non sorprende

Zucchero

A partire da gennaio 2020, la FDA richiederà a tutti i grandi produttori di alimenti di identificare la quantità di zucchero aggiunta nel loro cibo. Ciò potrebbe avere un impatto positivo sulla salute correlata all’alimentazione: mentre gli zuccheri presenti naturalmente in frutta, verdura e latticini sono considerati sani, gli zuccheri aggiunti sono spesso motivo di problemi per l’organismo. Gli zuccheri totali sono stati inclusi nel pannello Fatti nutrizionali per diversi anni, non esisteva una vera e propria educazione in tema. Oggi esiste e nel 2020 se ne parlerà a lungo.

Prodotti a base vegetale: sempre di più

Aumenteranno le vendite e ci sarà una varietà sempre maggiore di prodotti a base vegetale. Jenna Helwig, redattrice di Real Simple Food, ha condiviso che dopo il 2020 “Non credo che saremo più in grado di classificare questo come una tendenza, sarà la nuova normalità“. Brierley Horton, ha aggiunto: “Penso che le proteine ​​vegetali siano in procinto di esplodere davvero nel 2020. C’è una tendenza crescente a mangiare meno carne, per l’ambiente, per la salute e talvolta anche per la convenienza“.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Stopciboanonimo: il video appello di Alfonso Pecoraro Scanio