Salmonella nel salame nostrano, i lotti ritirati dal Ministero

Salmonella nel salame nostrano, i lotti ritirati dal Ministero

Fonte immagine: Foto di Couleur da Pixabay

Allerta salmonella diffusa dal Ministero della Salute per il salame nostrano Mariga, nelle versioni dolce e con aglio: i lotti interessati e cosa fare.

Allerta salmonella per il salame nostrano dolce e con aglio. A darne comunicazione è il Ministero della Salute, che ha fornito nell’informativa anche le indicazioni utili a riconoscere i prodotti a rischio. Le confezioni interessate sono quelle a marchio Mariga Giuseppe & C. SAS, commercializzate dalla stessa azienda.

Come riportato dall’avviso del Ministero della Salute le confezioni di salame nostrano a rischio sono quelle da 700 grammi. A produrle la stessa Mariga Giuseppe & C. SAS, presso lo stabilimento situato in via dell’Industria 14E – Monticello Conte Otto (VI). Il marchio di identificazione del produttore/dello stabilimento è IT 805LCE, mentre il lotto è il numero 170/2020. Non è stata indicata una particolare data di scadenza, mentre la data di produzione è il 21/04/2020.

In seguito alla positività alla salmonella dei lotti indicati il Ministero della Salute ha diffuso alcune indicazioni per la sicurezza alimentare dei cittadini. Nel testo si invita a non consumare i prodotti a rischio, riportando le confezioni al punto vendita di acquisto.

Salmonella, sintomi

Il batterio della salmonella scatena una malattia che prende il nome di salmonellosi. Chi contrae questa patologia mostra alcuni sintomi particolari, che possono fornire campanelli importanti per identificarla in maniera tempestiva.

Uno dei sintomi della salmonellosi è la febbre oltre i 38 gradi. L’aumento della temperatura corporea si accompagna a diarrea persistente, anche per diversi giorni, con possibilità di tracce di sangue. Si manifesta inoltre propensione al vomito frequente, con relativa incapacità di trattenere i liquidi. Queste condizioni possono portare a un più o meno forte stato di disidratazione e a secchezza di bocca e gola.

In alcuni casi il batterio della salmonella può provocare anche una sensazione di vertigine. Quando si registrano sintomi come quelli appena descritti è importante contattare quanto prima il proprio medico curante o recarsi nel più vicino Pronto Soccorso, onde evitare complicazioni. Il decorso può avvenire anche a casa, ma nei casi più gravi può essere richiesto il ricovero ospedaliero.

Fonte: Ministero della Salute

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Four Seasons Natura e Cultura: camminare per la salute del corpo e della mente