• GreenStyle
  • Salute
  • Salmonella nel Salame Casereccio, Ministero Salute ne dispone ritiro

Salmonella nel Salame Casereccio, Ministero Salute ne dispone ritiro

Salmonella nel Salame Casereccio, Ministero Salute ne dispone ritiro

Rischio di salmonella per un lotto di Salame Casereccio che è stato ritirato dal mercato per volere del Ministero della Salute: ecco cosa fare.

Attenzione ai prodotti del vostro frigo, soprattutto se avete recentemente acquistato un salame. Il Ministero della Salute ha comunicato la necessità del ritiro dal mercato del Salame Casereccio del salumificio Zoratti (Tavagnacco Udine) per rischio microbiologico.

Nello specifico si tratta del lotto A 12 con data di scadenza il 16 novembre 2017. Il lotto è sottoposto al ritiro dal mercato e dalla vendita perchè secondo quanto segnalato dal Ministero della Salute vi è un “non conformità sanitaria Salmonella Typhimurium” ossia salmonella enterica.

Se avete acquistato il prodotto è importante controllare a che lotto appartiene. Qualora fosse uno dei Salami Caserecci del lotto A 12 non dovete consumarlo e riportarlo immediatamente al punto vendita dove lo avete acquistato. Qualora invece lo abbiate mangiato è consigliabile recarsi dal proprio medico curante o, in caso di sintomi gravi, andare al Pronto Soccorso.

Si potrebbero accusare disturbi gastrointestinali con febbre tra i quali nausea, vomito e diarrea. I sintomi possono comparire tra le 6 e le 72 ore dall’ingestione del cibo contaminato e possono perdurare per 4 o 7 giorni. Solitamente la malattia ha un decorso benigno e non richiede alcun tipo di intervento medico, ma in alcuni casi le infezioni possono aggravarsi e può dunque risultare necessario il ricovero ospedaliero. In caso di dubbi è sempre consigliato dunque consultare il medico.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social