Risparmiare energia al PC? Basta spegnerlo…

Risparmiare energia al PC? Basta spegnerlo…

Il titolo riprende una provocazione lanciata da una delle Technology Legends di Intel, anche se in alcuni casi risulta essere ancora la migliore soluzione per tagliare i consumi energetici di un PC. Soprattutto i vecchi modelli di computer, i cui componenti non sono stati progettati con l’intento di ridurre i consumi, possono rivelarsi affamati di […]

Il titolo riprende una provocazione lanciata da una delle Technology Legends di Intel, anche se in alcuni casi risulta essere ancora la migliore soluzione per tagliare i consumi energetici di un PC. Soprattutto i vecchi modelli di computer, i cui componenti non sono stati progettati con l’intento di ridurre i consumi, possono rivelarsi affamati di energia.

I metodi per contenere i consumi esistono: impostazioni di risparmio energetico (presenti ormai in tutti i sistemi operativi), ibernazione o stand-by quando non si usa il PC per molto tempo, ma anche un utilizzo moderato di applicazioni che utilizzino molte risorse (CPU soprattutto).

Tutti i consigli descritti hanno un unico grande problema: la volontà dell’utente di attuare dei comportamenti “amici dell’ambiente”. Per chi invece fosse pigro la soluzione potrebbe consistere in un completo upgrade del proprio PC.

Il passaggio a un processore di nuova generazione permette di risparmiare preziosi watt: un Intel Core i7 consuma “soltanto” 25W, quasi la metà di un Intel Core 2 Quad che si attesta sui 45W.

Se invece si scelgono processori non così potenti e ci si “accontenta” delle ultime generazioni di processori Atom, il taglio nei consumi diventa ancora più consistente.

E voi, che cosa fate per risparmiare energia quando siete al PC?

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Top Green Influencer: intervista ad Alfonso Pecoraro Scanio