Riscaldamento globale, il video NASA: temperature record in 100 anni

Riscaldamento globale, il video NASA: temperature record in 100 anni

Fonte immagine: NASA

Il surriscaldamento globale è un fenomeno reale: è quanto dimostra un video realizzato dalla NASA, che mostra le temperature medie in 100 anni.

Il surriscaldamento globale è un fenomeno reale e, a controprova di questa teoria, giunge un impressionate video realizzato dalla NASA e dalla NOAA, la National Oceanic and Atmospheric Administration. Le due agenzie statunitensi hanno analizzato le temperature medie del mondo dal 1881 al 2019, per ricavarne un preoccupante time-lapse: in poco più di un secolo, la temperatura è cresciuta di oltre un grado centigrado.

Il 2019 da poco concluso si è caratterizzato per temperature torride e siccità, tanto da essere il secondo anno più caldo rilevato dal 1980 a oggi, sempre in relazione ai dati dalla NASA. A livello globale, gli ultimi 12 mesi hanno registrato ben 0.98 gradi in più rispetto alle medie rilevate tra il 1951 e il 1980, confermando così non solo l’esistenza del global warming, ma anche la sua impressionante velocità. In poco meno di 40 anni, infatti, il clima mondiale ha assistito a una vera e propria trasformazione.

L’analisi è ancora più preoccupante se si considera un periodo di oltre 140 anni, ovvero dal 1880 al 2020. In questo lasso di tempo, la temperatura globale è salita di oltre 1 grado centigrado. Secondo gli esperti, questa variazione sarebbe dovuta alla crescente immissione in atmosfera di gas derivati dalle attività umane, come ad esempio l’anidride carbonica, tale da aver generato un pericoloso effetto serra. Così spiega Gavin Schmidt, direttore del Goddard Institute for Space Studies della NASA:

Abbiamo superato il grado centigrado di surriscaldamento nel 2015 ed è poco probabile che potremmo tornare indietro. Questo dimostra come ciò che sta accadendo sia persistente, non una variazione dovuta a qualche fenomeno meteorologico: sappiamo che i trend di lungo periodo sono guidati dall’aumento dei gas serra in atmosfera.

Per le proprie rilevazioni, NASA utilizza più di 20.000 punti di raccolta, utili per il monitoraggio costante delle temperature e dei livelli di inquinanti.

Fonte: SciTech Daily

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cosa ci aspetta per il riscaldamento globale