• GreenStyle
  • Consumi
  • Riscaldamento globale: colpa delle scie degli aerei secondo uno studio

Riscaldamento globale: colpa delle scie degli aerei secondo uno studio

Riscaldamento globale: colpa delle scie degli aerei secondo uno studio

Fonte immagine: Val Vesa via Unsplash

Secondo alcuni studi tedeschi, le scie di condensazione degli aerei contribuirebbero a riscaldare l'atmosfera.

Le scie degli aerei contribuiscono al riscaldamento globale. Non stiamo parlando delle scie chimiche, vero cult di ogni complottista che si rispetti, ma dei semplici residui dell’aria condensata attorno alle particelle di fuliggine che fuoriesce dagli scarichi degli aerei. Un fenomeno che osserviamo ogni giorno, notando le strisce bianche che accompagnano gli aeroplani nel cielo, le stesse che scatenano fantasie e sospetti di molti.

Sotto osservazione è il cosiddetto “forzante radiativo”, ossia la capacità di un agente atmosferico nel riscaldare o raffreddare la temperatura circostante. Misurato in Watt al metro quadro, nel caso delle scie di condensazione degli aeroplani, questo valore (circa 180 mW/m2) supererebbe notevolmente quello della CO2. In parole povere, le particelle di vapore acqueo, divenendo immediatamente ghiaccio a causa delle bassissime temperature alle altitudini di volo, tratterrebbero molta più luce solare dell’anidride carbonica, producendo in maniera intensa calore nell’aria circostante. Un fenomeno che suggerirebbe un’influenza rilevante sul riscaldamento globale.

Il dato è tuttavia contestato: molti scienziati sottolineano la breve durata d’azione delle particelle condensate, un aspetto che rende controversa e oggetto di dibattito la stessa ipotesi di contributo al global warming. Oltre che ben differente dalla sfera d’azione della Co2, stimata in migliaia di anni.

Ciononostante, la ricerca ha posto l’attenzione sulle emissioni di anidride carbonica provocate dai veicoli del cielo, ogni anno. Un fenomeno che, secondo studi tedeschi, contribuirebbe a circa il 5% dell’intero processo di aumento della temperatura atmosferica terrestre.

Un elemento analizzato della stessa Greta Thumberg, che in alcuni interventi ha invitato le persone a preferire il treno agli aerei, laddove possibile. Scelte sostenibili, in attesa dell’ingresso nel mercato degli aerei alimentati con pannelli solari. Uno scenario che ad oggi ci pare fantascientifico, domani chissà.

Fonte: Atmos-chem-phys.net

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Le voci degli scienziati sul riscaldamento globale