Rinnovabili: in Germania uno stato sarà 100% a energia pulita

Rinnovabili: in Germania uno stato sarà 100% a energia pulita

Schleswig-Holstein, uno stato federato della Germania, sarà 100% rinnovabile già entro la fine del 2014.

La Germania è uno dei Paesi europei che più crede nelle energie pulite, tanto da essere riuscita a triplicare in soli 10 anni la fetta di energia proveniente dalle fonti rinnovabili. Attualmente un quarto del fabbisogno di elettricità tedesco è coperto dalle energie rinnovabili. All’interno del Paese c’è chi vuole fare molto di più: parliamo dello Schleswig-Holstein, uno dei 16 Länder, gli Stati federati tedeschi.

Lo Stato si estende su una delle aree più esposte al vento della Germania e ha intenzione di diventare 100% rinnovabile. Un obiettivo da realizzare non nel 2050 o in altre date molto lontane, ma già da quest’anno. Ma c’è di più: il Länder, che conta oltre 2 milioni di abitanti, intende generare il 300% dell’energia elettrica consumata all’interno dei suoi confini. L’energia in eccesso, grazie al collegamento alla rete elettrica nazionale, verrà venduta o utilizzata nei periodi meno ventosi. Otto anni fa Schleswig-Holstein copriva già il 30% del suo fabbisogno grazie all’eolico e da allora ha fatto passi da gigante.

Negli ultimi anni, l’eolico ha fatto la fortuna di questo piccolo stato tedesco. Oggi, infatti, Schleswig-Holstein conta circa 7.000 dipendenti impiegati nel settore dell’energia eolica e ospita stabilimenti della Vestas, una delle più grandi produttrici di turbine eoliche. L’eolico è così radicato nella cultura del territorio che è disponibile persino un Master in Ingegneria Eolica. Secondo un recente rapporto della German Wind Association, nel 2030 la capacità eolica offshore raggiungerà i 25.000 MW mentre quella onshore i 4.000-6.000 MW.

In scala più ridotta, l’impresa che si appresta a compiere lo stato di Schleswig-Holstein è già stata realizzata in Germania dal piccolo villaggio di Feldheim. In questo paesino viene generato il 300% dell’energia consumata grazie a un mix di energia eolica e biogas. Feldheim non a caso è stato inserito nella guida ai 200 siti rinnovabili tedeschi, stilata dal giornalista Martin Frey, per proporre ai turisti modelli di eccellenza nelle energie pulite che vale la pena visitare.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

VII Forum Qualenergia: intervista a Pietro Colucci di Innovatec e Kinexia