Rinnovabili: primo impianto ibrido solare-eolico in Australia

Rinnovabili: primo impianto ibrido solare-eolico in Australia

Fonte immagine: assente

In Australia sta per essere messo a punto un grande impianto ibrido per lo sfruttamento delle rinnovabili, che utilizza l'eolico e il fotovoltaico.

In Australia sta per essere realizzato un progetto ibrido per lo sfruttamento delle rinnovabili, che utilizzerà il solare e l’eolico per la produzione di energia elettrica. L’iniziativa è messa a punto da una partnership di aziende e la centrale sarà creata nella contea di Flinders, nel Queensland.

Tutto sarà possibile grazie alla collaborazione di Tesla, Vestas, Quanta Service e Windlab, che realizzeranno una centrale ad alta tecnologia caratterizzata da una capacità di 43,2 MW dall’eolico e di 15 MW dal fotovoltaico. Inoltre sarà presente un sistema di accumulo agli ioni di litio con 2 MW di potenza e con una capacità di 4 MWh.

L’obiettivo della prima parte del progetto dovrebbe consistere nel garantire energia elettrica per 210 mila MWh ogni anno, capace di rifornire 35 mila famiglie dell’Australia. La prima fase dell’iniziativa dovrebbe essere completata nel giro di un anno, con un progetto che ha un valore di 160 milioni di dollari e che dovrà essere in linea entro la fine del 2018.

Il parco energetico sarà composto da 12 turbine eoliche Vestas da 3,6 MW, quelle più grandi fino a questo momento installate in Australia. Questa grande centrale multi tecnologica è sicuramente il primo impianto del genere in Australia e grazie alle sue caratteristiche sarà capace di soddisfare la domanda media. L’installazione avverrà in una zona del Queensland che può beneficiare di ricche risorse sia per quanto riguarda il vento che l’energia solare.

Si tratta di un progetto molto importante anche per il suo significato simbolico, in un periodo in cui il Governo dell’Australia ha confermato la sua intenzione di favorire il carbone e il gas, spostando verso questi settori gli aiuti economici da destinare alle rinnovabili. Il sistema ibrido, prima fase del più ampio impianto chiamato Kennedy Energy Park, è interamente finanziato dalla Australian Renewable Energy Agency e dalla Clean Energy Finance Corporation.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

VII Forum Qualenergia: intervista a Pietro Colucci di Innovatec e Kinexia