Rinnovabili: dall’eolico il 15% dell’energia in Europa

Rinnovabili: dall’eolico il 15% dell’energia in Europa

Fonte immagine: Foto di makunin da Pixabay

Dall'eolico circa il 15% dell'energia prodotta in Europa nel 2019, numeri ancora insufficienti secondo WindEurope e ANEV.

Dall’eolico il 15% dell’energia elettrica prodotta in Europa nel 2019. Ad affermarlo è WindEurope, di cui fa parte anche ANEV (Associazione Nazionale Energia del Vento), sottolineando inoltre come durante lo scorso anno siano stati installati 15,4 GW di nuova potenza eolica.

L’eolico è cresciuto di 15,4 GW portando a 11,8 GW la potenza “onshore” e a 3,6 GW quella “offshore“. In totale l’Europa può contare su 205 GW, grazie ai quali è riuscita a ottenere dal vento circa un sesto dell’energia prodotta. Nel 2019 gli impianti sono aumentati del 27% (rispetto all’anno precedente). Numeri positivi, ma che non risultano sufficienti a raggiungere gli obiettivi posti dal Green New Deal secondo Giles Dikson, CEO WindEurope:

La neutralità climatica e il Green Deal richiedono all’Europa di installare ogni anno oltre il doppio di energia eolica nuova rispetto a quella gestita nel 2019. E la crescita deve provenire sia dall’eolico offshore che da quello onshore.

Come ha sottolineato Simone Togni, presidente ANEV:

Per raggiungere gli obiettivi del Green new deal e prima ancora del Pniec, è necessario superare gli ostacoli al progresso e all’innovazione che molto spesso nel nostro Paese bloccano lo sviluppo industriale e la crescita economica ed occupazionale. I tempi sono maturi anche perché in Italia riparta il settore eolico e si inizi a realizzare impianti offshore, anche sfruttando applicazioni nuove come le piattaforme flottanti.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Revamping eolico: intervista a Massimo Derchi ERG Renew