Rinnovabili, costi: fotovoltaico sempre più vicino a eolico

Rinnovabili, costi: fotovoltaico sempre più vicino a eolico

Fonte immagine: Pixabay

I costi del fotovoltaico e dell'eolico sono ormai allineati, lo testimonia l'ultimo rapporto sulle rinnovabili di Bloomberg New Energy Finance.

L’ultimo rapporto sulle rinnovabili redatto dagli analisti del Bloomberg New Energy Finance mostra una tendenza interessante sui costi del fotovoltaico. Dall’analisi è emerso che il fotovoltaico costa ormai quanto l’eolico, tecnologia rinnovabile che finora era sempre stata più competitiva.

Il merito di questo allineamento dei prezzi delle due tecnologie rinnovabili si deve a diversi fattori: tra i principali si annoverano i costi d’investimento in continuo calo del settore solare; i prezzi sempre più bassi dell’elettricità venduta all’asta prodotta dal fotovoltaico.

Riguardo a quest’ultimo punto il record è stato battuto in Cile e a Dubai, dove l’energia solare è stata aggiudicata a prezzi più bassi dell’eolico, pari a 29-30 dollari/MWh. Questi due mercati possono contare su altri fattori favorevoli al calo dei prezzi energetici: l’irraggiamento solare ottimale; la competizione agguerrita degli operatori nelle aste; la riduzione progressiva dei costi degli inverter, dei pannelli e delle altre componenti solari.

Nel 2015 anche i costi d’investimento dell’eolico e del fotovoltaico si sono allineati, attestandosi sui 2 milioni di dollari per MW installato. Nei primi mesi del 2016 i costi degli investimenti nel fotovoltaico sono stati leggermente più bassi di quelli dell’eolico, nello specifico si sono attestati sugli 1,65 dollari per watt a fronte degli 1,66 dollari per watt dell’energia eolica onshore.

Il fotovoltaico è un mercato sempre più vivace. Negli ultimi 6 anni gli investimenti nel settore sono passati da 6,4 miliardi di dollari a 71,8 miliardi di dollari, una cifra di 11 volte superiore a quella registrata nel 2010. La nuova potenza installata è cresciuta a ritmi molto rapidi, passando dai 289 MW del 2010 a ben 43 GW.

Prendendo in esame tutte le energie rinnovabili sono emerse altre tendenze interessanti: nel 2015 si è verificato il sorpasso per nuova potenza installata dei Paesi in via di sviluppo sui Paesi OECD. Il Sud del mondo ha installato circa 70 GW a fronte dei 59 GW aggiunti in Occidente.

Nelle nazioni occidentali gli investimenti nelle rinnovabili sono fermi alla quota stanziata nel 2012, pari a 153 miliardi di dollari. Nei Paesi in via di sviluppo gli investimenti nelle energie verdi sono invece in costante crescita. L’America Latina, l’Africa, il Medio Oriente e l’Asia stanno investendo soprattutto nell’eolico.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Sunny Days Roma 2016: intervista a Valerio Natalizia – SMA