Cistite: cause, sintomi e rimedi naturali

Cistite: cause, sintomi e rimedi naturali

Cistite: rimedi naturali per combattere l'infiammazione; scoprite gli oli, i trattamenti utili e i cibi consigliati.

La cistite è un’infiammazione che può colpire le vie urinarie, in particolare la mucosa vescicale. I rimedi naturali possono aiutare a ridurre il problema e la possibilità di una sua ricomparsa. Per meglio comprendere come intervenire è opportuno innanzitutto chiarire quali sono le cause e i potenziali fattori scatenanti di questa patologia.

Cause e sintomi della cistite

La cistite colpisce prevalentemente gli individui di sesso femminile, questo causato dalla lunghezza ridotta dell’uretra, dall’assenza nelle donne delle secrezioni prostatiche e dalla maggiore facilità di accesso da parte dei batteri alle vie urinarie interne. Alla radice del problema è tuttavia un’infiammazione localizzata nella vescica, spesso causata da agenti patogeni come il colibacillo.

Sottovalutare il problema può portare a una cronicizzazione della cistite, quindi è opportuno prestare particolare attenzione nel caso riscontraste uno o più sintomi come bruciori localizzati nella regione vescicale, atti di minzione ripetuti nell’arco della giornata con volumi di urine ridotti (anche fino a poche gocce) e in taluni casi maleodoranti. Possono presentarsi anche stati febbrili e un leggero sanguinamento. Ovviamente sempre indicato, anche qualora decidiate di affrontare il problema scegliendo alcune soluzioni naturali, un consulto medico preliminare.

Mirtillo rosso

Uva ursina e mirtillo rosso contro la cistite

Tra i rimedi naturali più consigliati in assoluto c’è l’uva ursina (Arctostaphylos uva-ursi), le cui proprietà spesso arricchiscono anche le soluzioni farmaceutiche. Ad azione antisettica diretta, questa pianta è naturalmente ricca di arbutina (si ricava dalle sue foglie), tannini, flavonoidi e acidi fenolici. La sua azione porta alla produzione di idrochinone, che all’atto della sua espulsione attraverso le urine assicura un’efficace azione antibatterica. L’utilizzo dell’uva ursina è tuttavia sconsigliato a chi soffre di irritazioni del tratto gastrico, nelle donne in gravidanza e nei bambini al di sotto dei dodici mesi d’età.

Altro rimedio molto utile contro la cistite è il mirtillo rosso, che sfrutta il suo contenuto di flavonoidi, acidi organici, antocianidine e antociani nonché di vitamine per impedire l’attaccamento delle particelle batteriche alle cellule epiteliali delle vie urinarie. Nella stagione fredda è poi particolarmente piacevole scegliere alcuni rimedi che sappiano anche donare una piacevole sensazione di calore come ad esempio tisane e infusi.

Tisane e infusi aiutano in questi casi a contrastare lo specifico fastidio di cui si è soggetti e allo stesso tempo forniscono un supporto nella prevenzione dei cosiddetti “mali di stagione” come raffreddore, mal di gola e tosse. Le soluzioni erboristiche più indicate contro la cistite sono la malva e la gramigna.

La malva ha proprietà antinfiammatorie e interviene efficacemente anche in caso di cistite, sfruttando in questa azione le sostanze contenute nelle sue foglie e radici. a essa può essere abbinato l’utilizzo di echinacea sotto forma di tavolette o di estratto secco tritato e standardizzato. Quest’ultima assicura un aiuto qualora l’insorgere del disturbo sia legato a un indebolimento delle difese immunitarie.

Proprietà calmanti, antisettiche e diuretiche fanno della gramigna un altro ottimo rimedio naturale contro la cistite, utile per la sua azione anche in caso di ritenzione idrica e cellulite. L’azione antibatterica e antisettica è poi caratteristica di rilievo anche nell’equiseto, noto nella tradizione popolare come “coda cavallina”.

Donna con borsa dell'acqua calda

Infine segnaliamo gli oli essenziali di bacche di ginepro, sandalo e lavanda (già incontrata nei rimedi naturali contro il sudore) per eventuali dolori connessi all’atto della minzione. Diluirne nell’acqua del bagno 5 gocce ciascuno o utilizzarli per lavaggi locali nelle parti intime e sempre diluiti in acqua.

Importanza dell’alimentazione per prevenire la cistite

Un’alimentazione attenta è un ottimo modo di ridurre il rischio di cistite. Fibre e liquidi non devono mai mancare, occorre quindi consumare alimenti in grado di favorire un ritmo intestinale regolare e bere molta acqua per favorire la diuresi. Al contempo alcuni alimenti andranno evitati per via della possibilità che il loro consumo irriti le vie urinarie. Tra questi il caffé o altre bevande contenenti caffeina, gli alcolici, il peperoncino e in generale un troppo frequente ricorso a cibi speziati.

Il succo di mirtillo (rosso in particolare) è ovviamente sempre consigliato, insieme a un regolare consumo di yogurt (specialmente se ricco di fermenti lattici vivi) e, in base alla stagione, di limoni, uva, pompelmo, more, ciliegie, albicocche e prugne. Si sconsigliano i lieviti naturali, gli alimenti particolarmente ricchi di zuccheri e i formaggi. Un’immediata sensazione di sollievo può infine offrirla l’uso di una borsa dell’acqua calda, indicata soprattutto nei freddi mesi autunnali e invernali.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social