Riciclare tende in modo creativo

Riciclare tende in modo creativo

Fonte immagine: Pexels

Le tende di casa possono essere facilmente riciclate, per ottenere una nuova vita dai tessuti: ecco alcune idee del tutto creative.

Le tende rappresentano uno dei tessili più importanti all’interno della casa. Assolvono infatti a una duplice funzione: oltre a proteggere la propria privacy o filtrare la luce del sole, regalano colore agli ambienti arredandoli. Ma che fare con le vecchie tende ormai usurate, rotte oppure rovinate da un animale domestico? Ai proprietari di felini, ad esempio, sarà capitato di notare il simpatico gatto mentre si appende con le unghie ai tessuti di casa. Fortunatamente, le idee per un originale riciclo creativo non mancano.

Come facile intuire, tutte le operazioni di recupero e riciclo richiedono una certa dimestichezza con ago e filo o, scelta questa più indicata, con la macchina da cucire. Di seguito, qualche consiglio.

Tende più piccole

Tende piccole

Il modo più semplice per riutilizzare le tende, quando non completamente usurate, è quello di crearne degli esemplari più piccoli. Ad esempio, la stoffa delle lunghe tende per portafinestra e balconi possono trovare facilmente nuova vita. Soprattutto se rovinate soltanto alle estremità.

A questo scopo, il primo passo è quello di misurare la finestra che si vorrà ricoprire, per ritagliare la tenda della dimensione giusta. Si tengano in considerazione sempre due centimetri in più per i lati verticali e il fondo, per cucire gli appositi orli, e circa 5-10 centimetri per l’asola superiore dove inserire le bacchette.

Prese le misure si ritaglia la stoffa della dimensione desiderata e si procede con la macchina da cucine, scegliendo una velocità lenta e un punto delicato, data la leggerezza del tessuto.

Borse

Borsa

Le tende possono essere anche riutilizzate in modo creativo per creare delle borse, la classica sportina in stoffa per la spesa quotidiana. Una scelta che va certamente in direzione dell’ambiente, considerando come i sacchetti monouso in plastica siano altamente inquinanti e, ancora, come da tempo siano stati vietati nella grande distribuzione.

Per realizzare la comoda borsa, il primo passo è ovviamente quello di verificare la consistenza e la tenuta del tessuto. Affinché possa contenere la spesa senza rischi di rottura, per il sacchetto si dovranno recuperare tendoni dal tessuto spesso, oscuranti, magari con più strati di velluto e cotone. Poco indicate invece le classiche e leggere tende per finestra, velate e semitrasparenti.

Si procede ritagliando due rettangoli delle dimensioni desiderate, da cucire sui due lati verticali e sul bordo inferiore al rovescio. Così facendo, rovesciata nuovamente la stoffa tutte le cuciture saranno all’interno. Se lo si desidera, sul lato aperto della borsa è possibile creare degli orli per aumentarne la resistenza. A questo punto, con della stoffa rimanente si tagliano due strisce di uguale lunghezza, si creano dei bordi e le si fissano saldamente con la macchia a cucire sui lati della borsa. Serviranno come maniglie o tracolla per la borsa realizzata.

Idee per l’arredamento

Centrino

Sono moltissime le idee di arredamento e riciclo creativo che possono essere realizzate recuperando delle vecchie tende. A partire dai centrini della tavola, da ricavare da quei tessuti in pizzo oppure ricamati. Basterà ritagliare uno scampolo dalla tenda d’origine e, armati di ago e filo, ricrearne un bordo. L’ideale sarebbe rifinire la stoffa con un profilo a uncinetto, così da rendere il centrino ancora più realistico.

Ancora, la stoffa ricavata dalle tende può essere usata per avvolgere un vaso di fiori, fissando il tessuto alle estremità con degli elastici oppure del nastro adesivo. Per le tende dalla trama più fine e trasparente, si può approfittare di una stoffa tanto sottile e delicata come alternativa alle zanzariere. Un modo simpatico ed efficace per non innalzare troppo la temperatura, evitando però la spiacevole presenza di insetti.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle