Ricarica wireless per i taxi elettrici di Oslo

Ricarica wireless per i taxi elettrici di Oslo

Fonte immagine: Pexels via Pixabay

Oslo sta lavorando per installare all'interno della città una serie di stazioni di ricarica wireless ad induzione dedicate ai taxi elettrici.

Oslo sarà la prima area metropolitana al mondo ad installare stazioni di ricarica wireless a induzione per i taxi elettrici. La Norvegia da sempre spinge molto forte sulla mobilità elettrica, ma questa novità è di assoluto rilievo perché consente ai tassisti di poter ricaricare agevolmente le loro auto elettriche durante le soste senza dover andare ad occupare le colonnine pubbliche. La spinta del Paese verso la completa elettrificazione della mobilità è molto forte tanto è vero che la Norvegia punta a voler imporre che dal 2025 siano vendute solo auto nuove esclusivamente elettriche. Inoltre dal 2023 tutti i taxi potranno raggiungere l’obiettivo di emissioni zero grazie a questa nuova iniziativa della città.

Per quanto riguarda il progetto di creazione di una serie di stazioni per la ricarica ad induzione per i taxi, la Norvegia si appoggerà alla società di servizi finlandese Fortum, che sta lavorando con la società americana Momentum Dynamics e la città di Oslo per installare le piastre di ricarica wireless nelle strade. Piastre che si collegheranno ai ricevitori che saranno installati sui veicoli. L’obiettivo è quello di rendere il più semplice possibile caricare i taxi elettrici, poiché farlo ora è ingombrante, dispendioso in termini di tempo e costoso. Proprio a causa di questi limiti i taxi elettrici hanno trovato un’adozione limitata.

Usando invece l’induzione i taxi potranno caricarsi mentre attendono un nuovo cliente nelle loro stazioni con una potenza sino a 75 kW. Questo progetto permetterà anche di sviluppare questa tecnologia di ricarica che potrà essere utilizzata in futuro pure per tutte le altre auto elettriche. Oslo punta dunque a diventare un punto di riferimento mondiale per la mobilità elettrica con un progetto altamente innovativo.

La Norvegia è facilitata in questa rivoluzione da una serie di fattori. Innanzitutto il Paese dispone di poco più di 5 milioni di abitanti e quindi è molto più facile che in altri Paesi rivoluzionare l’intera infrastruttura legata al mondo dei trasporti. Inoltre, in Norvegia non è presente alcuna casa automobilistica che possa remare contro la mobilità elettrica.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Top Green Influencer: intervista a Davide Mercati – Aboca