• GreenStyle
  • Energia
  • Report Sostenibilità Eni: clima e ambiente tra gli impegni 2018

Report Sostenibilità Eni: clima e ambiente tra gli impegni 2018

Report Sostenibilità Eni: clima e ambiente tra gli impegni 2018

Eni ha pubblicato oggi il proprio report di sostenibilità 2018, ecco le principali indicazioni fornite dall'azienda guidata da Claudio Descalzi.

Eni ha pubblicato oggi il suo rapporto Eni For 2018. Si tratta del 13esimo report di sostenibilità, nel quale l’azienda ha illustrato gli impegni assunti durante l’anno appena concluso in materia di ambiente, cambiamenti climatici, ma anche sicurezza e salute. Il tutto guardando alle sfide globali e agli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) delle Nazioni Unite.

Sviluppo locale, istruzione e diritti umani sono altri temi sui quali Eni ha concentrato il proprio impegno nel 2018, oltre a un documento interamente dedicato al proprio percorso di decarbonizzazione. Per il secondo anno viene indicata anche la strategia Eni sul clima, con riferimento a quanto raccomandato dalla “Task force on Climate-related Financial Disclosure” (TCFD), co-fondata dalla stessa azienda (unica tra le partecipanti a far parte del comparto Oil & Gas). Ha dichiarato Claudio Descalzi, amministratore delegato Eni:

Con una popolazione mondiale che nel 2040 potrebbe superare i 9 miliardi, avvertiamo la responsabilità – in quanto compagnia del settore dell’energia – di portare energia innovativa e più pulita dove necessario. Possiamo contribuire a promuovere lo sviluppo economico, investire nell’istruzione e nella formazione, migliorare le condizioni di salute e l’accesso all’acqua.

Come indicato nel report Eni For 2018, verificato da EY Spa, l’azienda ha stretto partnership con organizzazioni internazionali, ONG, aziende private e governi proprio per cercare di contribuire, attraverso percorsi condivisi, al raggiungimento degli obiettivi ONU per il clima. Firmati inoltre accordi nell’ambito del Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo (UNDP), allo scopo di sviluppare energia sostenibile in diversi Paesi africani, e con la FAO per la costruzione di pozzi d’acqua a energia solare in Nigeria.

Tra le attività 2018 anche il proseguimento del programma di sminamento in Angola con HALO Trust e il rilancio del proprio impegno tramite la Oil and Gas Climate Initiative con l’adesione al target collettivo di riduzione dell’intensità delle emissioni di metano. Ridotta anche l’intensità delle emissioni di gas serra rispettando quanto previsto nell’ottica di una riduzione al 2025 (rispetto al 2014) del 43%. Obiettivo integrato a marzo con l’annuncio del target “net zero carbon footprint” nel settore upstream per il 2030.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Top Green Influencer: intervista ad Annalisa Corrado