Ramen vegetariano: 3 ricette facili

Ramen vegetariano: 3 ricette facili

Fonte immagine: Istock

Il ramen è un tipico piatto giapponese (di origine cinese) a base di noodles in brodo e insaporito con salsa di soia o miso; ecco 3 ricette vegetariane.

Iniziamo da un principio semplice ma spesso sconosciuto: il ramen è di origine cinese. Non è chiaro quando è stato introdotto in Giappone ma ad oggi fa parte a tutti gli effetti della tradizione nipponica. Anche l’origine dell’etimologia è avvolta nel mistero: secondo alcuni viene da una parola cinese che significa “tagliatelle tirate a mano”; secondo altri la traduzione esatta sarebbe “tagliatelle antiche”. Ciò che è certo è che il piatto è a base di noodles immersi nel brodo. Ne esiste una grande varietà, con differenze a seconda del luogo di provenienza.  Per chi volesse sperimentare questa prelibatezza ma avesse paura di infrangere la propria dieta cruelty free, ecco tre ricette completamente vegetariane.

3 ricette per un ramen vegetariano

3 ricette per un ramen vegetariano
Fonte: Istock

Di seguito tre ricette per un ramen 100% vegetariano:

  1. Il vero problema nella creazione di un ramen vegetariano è naturalmente il brodo: per la creazione di un prodotto denso e cremoso ma cruelty free si può usare il latte di soia. Munitevi di 400 ml di acqua, due alghe kombu e due funghi shiitake essiccati. Per la zuppa, invece, 30 grammi di semi di sesamo, due spicchi di aglio, una radice di zenzero fresco di circa 80 grammi, tre cipollotti, 500 ml di latte di soia, due cucchiai di olio di sesamo, due cucchiai di sake, quattro cucchiaini di pasta di fagioli, quattro cucchiaini di miso, due cucchiaini di salsa di soia, sale e pepe; e poi si passa alla guarnizione… usate la fantasia.
  2. Un’altra soluzione può essere quella di fare un brodo 100% vegetale: iniziate dal brodo di fagioli cannellini. Lasciateli in ammollo in acqua fresca per 24 ore, poi sciacquateli e versateli in una pentola capiente Coprite con abbondante acqua fresca e unite l’alga combu. Lasciate sobollire i fagioli per circa 75 minuti, facendo attenzione che siano sufficientemente morbidi. Quindi eliminate l’alga e regolate di sale. Frullate il tutto e filtrate per ottenere una sorta di brodo; tenetelo in caldo aggiungendo altra acqua al bisogno. A questo punto potrete dedicarvi ad acqua e condimenti.
  3. Infine provate con un brodo tradizionale ma senza carne: mettete in un ampia padella la cipolla, la carota pulita e divisa in due, la costola di sedano, ed il prezzemolo coprite di acqua e portate a bollore; aggiungete il dashi e il miso e proseguite la cottura per circa 20 minuti fino a che il brodo non sarà ben insaporito; a questo punto filtrate il brodo se occorre ed aggiungete i pisellini ed  i noodles; intanto affettate la carota finemente (potete anche mettere nel piatto quella bollita nel brodo) e fate il cipollotto a rondelline affettando anche parte della parte verde. Unite tutto e servite caldo…anzi caldissimo!

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Mozzarella fatta in casa, ricetta