• GreenStyle
  • Pets
  • Ragno rischia di affogare, si mobilitano i cittadini

Ragno rischia di affogare, si mobilitano i cittadini

Ragno rischia di affogare, si mobilitano i cittadini

Un grande ragno rischia di affogare dopo un temporale, gli abitanti della sua cittadina lo traggono in salvo: succede nel Queensland, in Australia.

È una storia di vera solidarietà, quella che viene dall’Australia e vede come protagonista un grande ragno in difficoltà. Un essere vivente non sempre preso in simpatia dall’uomo, poiché la fobia nei confronti della famiglia degli aracnidi è probabilmente la più diffusa a livello mondiale. Un timore che non ha però coinvolto i cittadini di Halifax, nel Queensland, pronti a trarre in salvo il ragno per riportarlo in un luogo sicuro.

Negli ultimi giorni, la cittadina australiana è stata colpita da forti fenomeni temporaleschi, tali da trasformare le strade in piccoli corsi d’acqua. Nulla di esageratamente preoccupante per gli abitanti, poiché il livello dell’acqua piovana ha raggiunto soltanto pochi centimetri, eppure una situazione potenzialmente letale per un ragno a rischio annegamento.

L’aracnide, grande quanto il palmo di una mano, si trovava probabilmente adagiato sui rami di un albero, quando gli stessi sono stati spezzati dal vento. Caduto a terra l’arbusto, il ragno si è trovato a pochissimi centimetri dall’acqua, impossibilitato a tornare in salvo. Dopo aver notato l’esemplare, e aver espresso un certo stupore per le dimensioni dello stesso, un piccolo gruppo di cittadini si è quindi organizzato per raccogliere il ramo, per poi posarlo in un vicino prato.

Sebbene la specie non sia stata identificata, secondo molti il ragno in questione potrebbe essere una rara tarantola, denominata anche “barking spider”, tipica della zona del Queensland e protetta a livello statale. Secondo quanto riferito, la specie non presenta un morso velenoso per l’uomo, sebbene possa risultare fastidioso date le dimensioni dell’animale. Il video del salvataggio è stato pubblicato sulla piattaforma Facebook da Andrea Gofton e, nel giro di pochissime ore, è divenuto virale su tutti i social network.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

4women4earth: intervista a Max Paiella