• GreenStyle
  • Energia
  • Quarto Conto Energia: Senato chiede chiarimenti sui piccoli impianti

Quarto Conto Energia: Senato chiede chiarimenti sui piccoli impianti

Quarto Conto Energia: Senato chiede chiarimenti sui piccoli impianti

La Commissione Bilancio del Senato, in seguito al riscontro di un'incongruenza nelle definizione dei piccoli impianti fotovoltaici, ha richiesto un chiarimento al Governo

Come se non fossero bastate le polemiche e, soprattutto, i problemi legati all’approvazione del Quarto Conto Energia, ecco un altro aspetto controverso del provvedimento che potrebbe creare non pochi problemi alle modalità di erogazione degli incentivi. La Commissione Bilancio del Senato, infatti, nell’ambito della conversione in legge della Manovra Bis (D.L. 138/2011), avrebbe richiesto al Governo una precisazione relativa ai cosiddetti “piccoli impianti fotovoltaici“.

Il tutto nasce dall’interpretazione delle cosiddette Regole Applicative, uno sorta di decalogo che dovrebbe definire le diverse tipologie di tariffe incentivanti e le relative modalità di accesso.

Come ricorderete, in base al Quarto Conto Energia per il fotovoltaico per piccoli impianti si intendono le strutture fino a 1000 kW realizzate su edifici e si equiparano a essi gli impianti “di potenza qualsiasi realizzati su edifici e aree delle Amministrazioni pubbliche”.

Secondo la Commissione, sulla base di questa definizione:

Sembrerebbe che gli edifici e le aree debbano essere di proprietà delle Amministrazioni ovvero che possano anche essere nella disponibilità giuridica delle Amministrazioni attraverso altri diritti di proprietà (diritto di superficie) o di godimento (ad esempio, affitto, comodato, ecc.).

In base alle regole Applicative, invece, gli edifici e le aree devono intendersi di proprietà della Pubblica Amministrazione, che direttamente li utilizza per l’installazione di un impianto fotovoltaico o li mette a disposizione di altro soggetto.

La Commissione Bilancio ha concluso la propria richiesta auspicando la risoluzione di questa incongruenza, in quanto:

Genera disparità di trattamento fra le Amministrazioni dotate dal punto di vista immobiliare e quelle che invece non hanno immobili nel proprio patrimonio, e in particolare i Comuni di piccole e medie dimensioni.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Sunny Days Roma 2016: intervista a Massimo Bracchi – SMA Italia