Qual è il peperoncino più piccante al mondo? Classifica 2019

Qual è il peperoncino più piccante al mondo? Classifica 2019

Fonte immagine: Pixabay

Dal Pepper X all’Habanero Red Savina: la top ten aggiornata dei peperoncini più piccanti a livello mondiale, alcuni da Guinness.

Peperoncini piccanti e Guinness dei Primati vanno sempre di pari passo, tanto che ogni anno vengono valutate nuove varietà che ambiscono a far parte della graduatoria che passa in rassegna le qualità più hot in assoluto. Forse non tutti sanno che esiste una vera e propria unità di misura utilizzata per valutare il livello di “piccantezza” del peperoncino: si tratta della scala Scoville, in inglese Scoville Heat Units (SHU), che deve il suo nome al chimico ideatore Wilbur Lincoln Scoville. In pratica, viene quantificata la quantità di capsaicina equivalente contenuta nella pianta e fu proprio Scoville a mettere a punto un test basilare, diluendo il peperoncino in acqua e zucchero fino a far diventare impercettibile il gusto piccante.

Sulla scala di Scoville si basa la classifica dei peperoncini più piccanti del mondo, graduatoria costantemente aggiornata che passa in rassegna le varianti più infuocate coltivate a livello globale. Ecco la top ten:

Pepper X

Peperoncini

Con le sue 3.180.000 unità Scoville, il Pepper X è in maniera ancora non ufficiale in cima alla lista dei peperoncini più hot del monto. È di colore giallo-verde con la buccia rugosa, talmente piccante da non poter essere usato per scopi alimentari.

Dragon’s breath

Il Dragon’s breath è il peperoncino più piccante esistente dopo il Pepper X. Vanta 2.480.000 unità Scoville e viene considerato talmente potente da poter essere utilizzato come anestetico naturale in campo medico, in grado tuttavia di provocare shock anafilattici.

Carolina Reaper

Il Carolina Reaper è stato a lungo il peperoncino più piccante del mondo, titolo dovuto alle sue 2.200.000 Unità Scoville. È originario del Sud Carolina vanta un colore rosso intenso, un gusto leggermente fruttato ma molto forte. È anche conosciuto originariamente con il nome di HP22B.

Trinidad Scorpion Butch

Originario dell’America Centrale, il Trinidad Scorpion Butch è rosso, di grandi dimensioni e viene usato anche per la preparazione di salse piccanti ma deve essere maneggiato con estrema cura. Vanta 1.463.700 unità Scoville.

Naga Viper

Peperoncini piccanti

Fino al 2011 il primato di peperoncino più piccante a livello globale spettava al Naga Biper, con le sue 1.382.118 unità Scoville. Nativo dell’Inghilterra, è frutto di un incrocio tra le varietà Naga Morich, Naga Jolokia e Trinidad Scorpion.

Dorset Naga

Il livello di piccantezza del Dorset Naga si attesta attorno alle 900.000 unità Scoville. È stato sviluppato in Inghilterra e può essere usato nei condimenti e nella preparazione delle salse, ma con molta parsimonia.

Bhut Jolokia

La varietà Bhut Jolokia viene anche chiamata Ghost Chili o Ghost Pepper. È perfetta per aromatizzare l’olio ed è stata detentrice del guinness mondiale dal 2007 al 2011, grazie alle sue 850.000 unità Scoville. È di origine indiana e ha dimensioni notevoli, raggiungendo anche i 9 centimetri di lunghezza.

Seven Pod

Il peperoncino Seven Pod ricorda l’Habanero ma i frutti penduli vantano una rugosità più marcata. Si caratterizza per circa 870.000 unità Scoville.

Seven Pod Chocolate

Non bisogna farsi ingannare dal nome, infatti, il peperoncino Seven Pod Chocolate è quanto più lontano ci possa essere dal sapore dolce. Vanta circa 800.000 unità Scoville e una colorazione che ricorda quella del cioccolato.

Habanero Red Savina

Il più piccante degli Habanero è proprio l’Habanero Red Savina, con le sue quasi 600.000 unità Scoville.  È di piccole dimensioni, di colore rosso e forma tondeggiante.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Seeds&Chips: intervista a Roberto Pasi – Beeing