Qual è il giorno più corto dell’anno? Leggende e verità

Qual è il giorno più corto dell’anno? Leggende e verità

Fonte immagine: Pixabay

Sul giorno più corto dell'anno sono nate leggende: nella cultura popolare è il 13 dicembre, a Santa Lucia, in realtà è durante il solstizio d'inverno.

Con l’avvicinarsi dell’inverno e della stagione più fredda dell’anno, le giornate si accorciano progressivamente. Ed è proprio in questo periodo che si registra il giorno più corto dell’anno: ovvero quando le ore di buio superano abbondantemente quelle di luce. Su quale sia questa singolare giornata, però, vi è una vera e propria discrepanza tra l’astronomia e le leggende popolari. Nell’immaginario comune, infatti, il giorno più breve dell’anno è quello di Santa Lucia, il 13 dicembre. Ma è davvero così?

Di seguito, uno sguardo sulla tradizione e le leggende legate a Santa Lucia e la vera data di questo fenomeno, corrispondente invece con il solstizio d’inverno.

La leggenda su Santa Lucia

Santa Lucia
Fonte: Fredrik Magnusson via Wikipedia

Nella cultura popolare, così come già accennato, viene considerato il 13 dicembre come giorno più corto dell’anno. In questa data si festeggia Santa Lucia, una ricorrenza molto sentita nel Nord Italia – in particolare a Bergamo e Brescia – perché leggenda vuole che la Santa porti nella notte doni ai bambini. Esiste anche un proverbio molto diffuso su tutto lo Stivale – “Santa Lucia, il giorno più corto che ci sia” – per testimoniare questo fenomeno.

Eppure il 13 dicembre non è affatto la giornata più breve dell’anno, sebbene le origini della consuetudine abbiano un più che giustificato fondamento. Innanzitutto, la questione è legata a ragioni di calendario: con l’introduzione di quello gregoriano, voluta dall’omonimo Papa Gregorio XII nel 1582, si tolsero 10 giorni di sfasatura dovuti al moto terrestre intorno al sole, accumulati nei secoli precedenti. Quell’anno si passò quindi direttamente dal 4 al 15 ottobre: dal punto di vista astronomico, il solstizio passo così al 21-22 dicembre. È facile quindi comprendere come, in linea di massima, nei calendari precedenti – quindi in assenza del posticipo dovuto al nuovo sistema gregoriano – il solstizio d’inverno fosse solito cadere proprio attorno al giorno di Santa Lucia.

Solstizio d’inverno: il giorno più corto

Terra e sole

Spiegata la leggenda di Santa Lucia, è utile sottolineare quale sia il giorno che, nei fatti, rappresenta il più corto dell’anno. Dal punto di vista astronomico, la durata del giorno è minore rispetto alla notte durante il solstizio d’inverno: quest’ultimo, così come già accennato, può avvenire il 21 o il 22 dicembre.

Questo fenomeno astronomico rappresenta il momento in cui il sole, nel suo moto apparente lungo l’eclittica, raggiunge il momento di declinazione massima o minima: in estate si verificherà il giorno più lungo dell’anno e in inverno, viceversa, quello più corto. La data non è fissa a causa del moto di rivoluzione della Terra attorno alla stella più importante della Via Lattea. L’anno solare non dura perfettamente 365 giorni, vi è uno scarto di qualche ora: un fatto che viene corretto ogni quattro anni, con l’introduzione di un calendario bisestile e di un giorno in più. È proprio la necessità di ricorrere a questa compensazione che porta a variare la data del solstizio invernale dal 21 al 22 dicembre.

Per il 2019, il solstizio d’inverno è atteso alle 4.19 del 22 dicembre, rispetto al fuso UTC, ovvero quello che corrisponde al meridiano di Greenwich.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Four Seasons Natura e Cultura: camminare per la salute del corpo e della mente