Pulizia caldaia: quando e perché effettuarla regolarmente

Pulizia caldaia: quando e perché effettuarla regolarmente

Fonte immagine: Istock

Perché è così importante pulire la caldaia periodicamente e salvaguardarsi nei periodi, come questo, in cui se ne farà un grande uso.

In questo periodo di grande incertezza in cui le temperature non sono ancora scese, a molti sarà venuto in mente di eseguire la pulizia della caldaia, una scelta molto importante da effettuare visto che per un lungo periodo probabilmente saremo costretti a rimanere in casa.Mantenere il proprio sistema di riscaldamento sempre efficiente durante il periodo di massimo funzionamento non è difficile se si seguono delle semplici regole di gestione e manutenzione, processi necessari per garantirsi numerosi vantaggi, partendo dalla riduzione dei consumi energetici e dei rischi nell’abitazione.

Pulizia caldaia: perché va effettuata regolarmente

Pulizia caldaia: perché va effettuata regolarmente
Fonte: Istock

Tra le principali operazioni di manutenzione e controllo consigliate dagli esperti sulla caldaia: pulizia dello scambiatore lato fumi, prova di tiraggio della canna fumaria, regolazione del funzionamento dei dispositivi di comando e regolazione; pulizia del bruciatore, verifica dei dispositivi di protezione, controllo e sicurezza; controllo della regolarità dell’accensione e del funzionamento; verifica visiva dell’assenza di perdite di acqua, che non siano presenti oggetti che impediscano il regolare deflusso dei prodotti della combustione, che non sia ostruita la presa d’aria.

Le operazioni di pulizia e manutenzione dei generatori e del sistema di evacuazione dei fumi sono atte non solo a mantenere l’efficienza energetica dell’impianto e i valori di emissione in atmosfera delle sostanze della combustione, ma anche a mantenere la sicurezza degli edifici e delle persone, prevenendo situazioni di rischio potenzialmente molto grave.  La combustione degli impianti a gasolio produce anch’essa residui che vanno a depositarsi all’interno della canna fumaria, rendendo la caldaia meno efficiente o provocando problemi di tiraggio e quindi di funzionamento. La pulizia serve a evitarlo.  È molto importante che il controllo sulla caldaia venga effettuato periodicamente e che il proprietario di casa o l’affittuario se ne ricordino: un malfunzionamento della caldaia causa dispersioni dannose per l’ambiente e la nostra salute, oltre innalzare i costi della bolletta.

L’unica legge predisposta è che il controllo venga effettuato a regola d’arte e che l’addetto alla manutenzione ordinaria della caldaia effettui il controllo di efficienza energetica e ne riporti i dati sul libretto di impianto. La pulizia andrebbe effettuata ogni tre mesi.  In caso di anomalie dell’impianto, o nei casi di sostituzione del combustibile o del generatore, la periodicità sopra indicata viene meno ed è fatto obbligo di procedere immediatamente con le verifiche necessarie ai fini di accertare l’idoneità del sistema e programmare l’intervento necessario sui condotti di scarico dei fumi: pulizia, risanamento, sostituzione. Non lesinate su questi aspetti: la pulizia della caldaia è fondamentale.

 

 

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit a casa: quarta lezione