Presepi viventi 2018: i più belli d’Italia

Presepi viventi 2018: i più belli d’Italia

Fonte immagine: Pixabay

Immergersi nell'atmosfera del Natale assistendo a uno dei numerosi presepi viventi allestiti da Nord a Sud della Penisola: ecco i più suggestivi.

Il presepe rappresenta una delle tradizioni più sentite del Natale cristiano, un’occasione per ricreare in famiglia il racconto biblico della nascita di Gesù ma anche per immergersi nell’atmosfera spirituale che caratterizza questo avvenimento. Lungo tutta la penisola, infatti, si susseguono rappresentazioni teatrali che hanno il fine di rivivere la natività e gli altri avvenimenti strettamente connessi a quest’ultima: sono i presepi viventi, eventi organizzati dai Comuni o da associazioni che grazie alla partecipazione di figuranti consentono di raccontare la storia sacra esattamente come fece, nel 1223, San Francesco d’Assisi.

Anche nel 2018 sono numerosi i presepi viventi allestiti da Nord a Sud dell’Italia, rappresentazioni suggestive che spesso vengono riproposte in più giorni durante tutto il periodo delle festività. Ecco l’elenco delle più caratteristiche.

San Biagio nel mantovano

Presepe

San Biagio, in provincia di Mantova, celebra quest’anno i 26 anni dall’allestimento del primo presepe vivente locale. Vengono presentati diversi scenari, la Natività, l’Annunciazione, la Visitazione di Maria Elisabetta, l’annuncio dell’Angelo a Giuseppe, la nascita di Gesù, l’adorazione dei pastori e dei Magi e infine l’adorazione di tutti i figuranti alla Sacra Famiglia. È possibile prendere parte all’evento nei giorni 25, 26, 30 dicembre 2018 e 6 e 13 gennaio 2019.

Montefiore Conca, Rimini

A Montefiore Conca, in provincia di Rimini, si svolge il tradizionale presepe vivente all’interno del borgo addobbato per le festività natalizie, con la celebre rocca sullo sfondo. Sono previste rappresentazioni il 26 e il 30 dicembre.

Equi Terme in Toscana

Quello di Equi Terme, in Toscana, rappresenta uno dei presepi viventi più noti della regione. Allestito in un piccolo borgo della Lunigiana (precisamente nel Comune di Fivizzano, in provincia di Massa-Carrara), si caratterizza per un percorso che percorre le vie del borgo popolate da pastori, mercanti e artigiani che culmina con la rappresentazione della natività in grotta. Sono previste rappresentazioni il 23 e 24, 25 e 26 dicembre.

Presepe di Greccio, in Lazio

Presepe

Greccio, in provincia di Rieti, viene allestito un presepe vivente molto celebre perché proprio in questa località ha avuto origine questa tradizione grazie a San Francesco. La rappresentazione contemporanea si basa sull’uso di costumi medievali e sull’allestimento di sei quadri viventi in diverse date, dal 14 dicembre al 7 gennaio 2019 compreso.

Presepe vivente tra i Sassi di Matera

Sullo sfondo dei celebri e suggestivi “Sassi” si tiene la nona edizione del presepe vivente dedicata al tema: “Il Presepe della Perdonanza: Matera per L’Aquila 2009-2019”. Realizzato in chiave teatrale, l’evento vede la partecipazione di attori e prevede un percorso itinerante che si estende dal Centro Storico di Matera al Rione Sasso Barisano. Sono previste sei diverse raffigurazioni: l’Annunciazione, la Visitazione, il Mercato, il Sinedrio, la Corte di Erode e la Natività. Le date ancora in programma sono il 22, 23, 28,29 e30 dicembre 2018 e il 4,5 e 6 gennaio 2019.

Tricase, Lecce

Appartenente alla rosa degli otto presepi più longevi del Sud Italia, l’evento di Tricase – in provincia di Lecce – è allestito nella collina del Monte Orco, uno scenario naturale molto suggestivo. I personaggi delle narrazioni evangeliche sono interpretati dalla gente del posto rappresentando i più antichi mestieri salentini. Le date in programma sono otto: 25, 26, 29 e 30 dicembre 2018 e 1, 4, 5 e 6 gennaio 2019, ultimo appuntamento che prevede anche la tradizionale sfilata dei personaggi del Presepe in costume d’epoca.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

La lava precipita nell’Oceano Pacifico: le immagini spettacolari!