Postino spruzza spray al peperoncino sul cane

Postino spruzza spray al peperoncino sul cane

Fonte immagine: Pixabay

Un postino ha per settimane spruzzato dello spray al peperoncino su un cane, nonostante il quadrupede non abbia mostrato segni di aggressività.

Una vicenda del tutto insolita proviene dagli Stati Uniti, dove per diverse settimane un postino ha spruzzato dello spray al peperoncino sul muso di un indifeso cane, all’insaputa dei proprietari. Il tutto è accaduto a San Diego, in California, e il maltrattamento è stato scoperto visualizzando i filmati delle videocamere di sicurezza montati nei pressi dell’abitazione del malcapitato quadrupede. Sul caso indaga la polizia, mentre l’ufficio postale locale si è formalmente scusato.

La vittima di questa vicenda è Pupa, un barboncino bianco di taglia media, dall’indole pacifica e tutt’altro che aggressiva. Da qualche tempo il cane soffriva di un’irritazione cronica agli occhi, sebbene non si riuscisse a identificarne la causa. Finché Alfonso Galindo, il proprietario dell’animale, non si è accorto di una chiazza rossastra sulla pavimentazione in prossimità del cancello dell’abitazione.

Controllati i filmati delle videocamere di sicurezza, si è scoperto come il postino fosse solito spruzzare dello spray al peperoncino sul muso dell’animale, nell’atto di consegna della posta. Un’aggressione ripetuta per ben una decina di volte al mese, sebbene il quadrupede non abbia mostrato aggressività nei suoi confronti. Dai filmati, si nota come il cane venga costretto a rotolarsi a terra dal dolore, cercando freneticamente di sfregare il muso sul cemento nel tentativo invano di rimuovere la sostanza irritante.

L’esposizione allo spray ha causato problematiche di salute – come difficoltà respiratorie – non solo al quadrupede, ma anche ai figli dell’uomo. Questi ultimi, giocando con l’animale, sono entrati in contatto con residui del prodotto aggressivo intrappolati nel manto dell’animale.

I proprietari del cane hanno denunciato l’accaduto e la polizia sta indagando sul caso. Così come già accennato, il servizio postale locale ha offerto delle scuse formali alla famiglia, promettendo di intraprendere dei provvedimenti esemplari per il dipendente resosi protagonista dell’aggressione. La notizia, come lecito attendersi, ha avuto una grande eco sui social network, dove in molti hanno dimostrato la loro indignazione per un atto così immotivato.

Fonte: La Stampa

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questo cane ha trovato un modo efficace per protestare!