Possibile contaminazione da detergenti, ritirata birra tedesca

Possibile contaminazione da detergenti, ritirata birra tedesca

Fonte immagine: Pixabay

Richiamo volontario del produttore della Franken Bräu Pilsener: potrebbe contenere lisciva e causare lesioni.

Tramite il Sistema rapido di allerta europeo (RASFF), il ministero della Sicurezza alimentare tedesco ha diramato un allarme alimentare per la birra Franken Bräu Pilsener, a causa di possibile presenza di detergenti al suo interno.

Il prodotto, infatti, potrebbe essere contaminato da lisciva e, come si legge nella nota del ministero tedesco, si è quindi proceduto al ritiro dagli scaffali, di pari passo con la pubblicazione del richiamo.

Nello specifico, la birra incriminata è prodotta dalla famosa birreria Frankenbräu Lorenz Bauer GmbH & Co. KG con sede in Germania Neundorf 41, 96268 Mitwitz.

I cittadini che l’avessero già acquistata, scrive ancora il dicastero, sono invitati a non consumare la bevanda.

Da parte sua,  intanto, il produttore precisa che il richiamo è volontario e che la qualità della birra è una priorità assoluta dell’azienda:

La decisione del ritiro della bevanda è avvenuta “durante un controllo di routine, che ha permesso di identificare un difetto tecnico per il quale non si esclude che nel prodotto venduto dalla nostra birreria con la data di scadenza 05-05-2020 possono essere incluse impurità di agenti detergenti. L’assunzione di tale birra contaminata può causare lesioni. Per questo motivo, vi invitiamo a riportare queste birre nella nostra fabbrica o nel negozio dove sono state acquistate. Naturalmente, i prodotti restituiti saranno sostituiti”.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Orso M49: il video editoriale di Alfonso Pecoraro Scanio