Guardare porno salva il Pianeta: l’iniziativa di PornHub

Guardare porno salva il Pianeta: l’iniziativa di PornHub

PornHub, in occasione dell'Arbor Day, organizza un progetto a impatto zero: per ogni 100 film hard visti, verranno piantati tre alberi nel Nordamerica.

Tutti lo fanno, pochi lo ammettono: il porno in Rete è una delle attività più gettonate, tanto da essere nella top 3 delle attività online più diffuse. Eppure fruire dell’erotismo sul computer rimane una scelta per molti giudicata disdicevole, imbarazzante, da nascondere alla vista altrui magari con una finestra di qualche wordprocessor da richiamare all’occorrenza per non destare i sospetti. Questa settimana, però, non ci sarà motivo di vergognarsi: vedere porno salverà il Pianeta. Come? Grazie a un’iniziativa a impatto zero voluta da PornHub: per ogni 100 film hard visti in streaming, verranno piantati tre alberi.

L’iniziativa è nata per celebrare l’Arbor Day, la giornata degli alberi che si celebra negli Stati Uniti e in Canada – dove PornHub ha la sua sede centrale – nell’ultima settimana di aprile. E PornHub, portale di streaming di contenuti per adulti già famoso per le sue ironiche campagne pubblicitarie, non si è fatto sfuggire l’occasione. Lo slogan è inequivocabile: “PornHub Gives America Wood”. Letteralmente significa “PornHub dona legno all’America”, ma chiunque fosse pratico con l’inglese avrà di certo colto l’ambiguo gioco di parole.

Il progetto, inaugurato lo scorso 25 aprile e protratto per tutta la settimana in corso, ha già raccolto grande successo. Solo nella prima giornata, sono già 10.000 gli alberi entrati ufficialmente a far parte dell’iniziativa a impatto zero. Non è ancora dato sapere quale sarà l’organizzazione ambientalista che si preoccuperà di piantare gli alberi e nemmeno l’area prescelta per la nascita di questo nuovo bosco: dalla società fanno sapere di aver preso in considerazione tre realtà attive sul territorio nordamericano, di cui ben presto verrà annunciata la prescelta.

Oltre all’ovvio ritorno in termini di marketing per PornHub, quello della Rete a impatto zero è un progetto che deve essere preso in seria considerazione, considerato come l’anidride carbonica emessa ogni anno dai data center mondiali superi di qualche punto percentuale quella delle automobili, di tutte le vetture sparse in ogni continente. La scelta green, con sistemi di compensazione e approvvigionamento tramite fonti rinnovabili, non può essere evitata. E i portali hard come PornHub, con 35 milioni di visitatori giornalieri, possono fare davvero la differenza.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

4women4earth: intervista a Antonia Testa