Pornhub contro la plastica con il “porno più sporco di sempre”

Pornhub contro la plastica con il “porno più sporco di sempre”

Fonte immagine: YouTube

Pornhub lancia il porno più sporco di sempre, registrato su una spiaggia devastata dalla plastica: la società donerà denaro per la tutela marina.

L’accumulo di plastica nei mari è uno dei problemi ambientali più gravi dei nostri tempi. Questo materiale non solo rappresenta una delle più frequenti minacce per la sopravvivenza di numerose specie marine – basti pensare ai cetacei, pronti a ingoiare buste e sacchetti scambiandoli per prede – ma è responsabile anche della morte delle barriere coralline, contribuendo al surriscaldamento delle acque. Per cercare di limitare gli effetti più drammatici dell’inquinamento da plastica, Pornhub – uno dei più famosi portali d’intrattenimento per adulti – ha deciso di scendere in campo. E, per farlo, ha deciso di sposare il suo stile consueto lanciando il “porno più sporco di sempre”.

Si chiama proprio “Dirtiest Porn Ever” l’ultima campagna lanciata da Pornhub, pensata per sensibilizzare sui danni della presenza della plastica negli oceani. La società ha infatti immortalato Leolulu, una coppia amatoriale di attori hard, su una delle spiagge più inquinate del mondo. Gli amanti sono inizialmente nascosti da rifiuti, i loro corpi vengono svelati pian piano durante la performance, mentre una squadra di tutela marina interviene per liberare il bagnasciuga dai detriti. Come facile intuire, il riferimento dello slogan della campagna non è rappresentato dalla focosa passione della coppia, bensì dalla sporcizia che ha devastato un piccolo paradiso naturale.

Al filmato è associata una campagna di donazioni: per ogni visualizzazione del video, Pornhub consegnerà una somma in denaro a Ocean Polymers, un’associazione da tempo impegnata nel recupero dei rifiuti in plastica lungo le coste di tutto il mondo. Una partnership che si è rivelata vincente, così come spiega Heather Wigglesworth, Executive Director e Project and Operation Manager dell’associazione.

Il supporto di Pornhub è molto ispirato e apprezzato. Sebbene inizialmente possa non sembrare la più ovvia partnership per il nostro progetto, siamo entusiasti del fatto che Pornhub si sia impegnato con noi e abbia usato la sua voce per stimolare un’azione positiva. Siamo tutti parte del problema e dobbiamo lavorare insieme per trovare una soluzione. Questo è un brand con una reach significativa a livello globale, estesa su tutte le fasce demografiche, quindi risulta una piattaforma efficace per sensibilizzare tutti sulla crisi che sta affliggendo i nostri oceani.

Di seguito l’anteprima, ovviamente censurata, del video: il filmato completo è disponibile sulla piattaforma Pornhub.

Fonte: Forbes

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Raccolta beach litter: intervista con Laura Brambilla – Legambiente