Ponte di Genova: nuovo viadotto sarà smart e sostenibile

Ponte di Genova: nuovo viadotto sarà smart e sostenibile

Fonte immagine: Salini Impregilo

La ricostruzione del Ponte di Genova sarà orientata verso innovazione e sostenibilità, i dettagli del progetto di Renzo Piano.

Il nuovo Ponte di Genova sarà all’insegna dell’innovazione e della sostenibilità. Il progetto del viadotto sul Polcevera è stato sviluppato partendo dai disegni dell’architetto Renzo Piano e verrà costruito in calcestruzzo armato dalla Pergenova, società consortile costituita da Fincantieri Infrastructure e Salini Impregilo. A questo si affiancheranno una serie di iniziative, che puntano a sensibilizzare i cittadini sui benefici della mobilità sostenibile.

Oltre a dare l’impressione di una “barca che galleggia tra cielo e mare”, il nuovo Ponte di Genova sarà dotato di tecnologie smart. Tra questo un sistema di monitoraggio automatico composto da robot e sensori, che segnaleranno l’eventuale necessità di interventi di manutenzione. Sensori, impianti e illuminazione verranno alimentati con energie rinnovabili ricavata da una serie di impianti fotovoltaici.

Verrà impiegato anche uno speciale sistema di deumidificazione per evitare che si formi della condensa salina (potenziale responsabile della corrosione). Il cantiere sarà totalmente trasparente, visitabile anche dalle scuole primarie e secondarie di Genova e visibile attraverso un sistema di webcam attive tutti i giorni 24 ore su 24.

Presso Porta Siberia è stato allestito lo Spazio Ponte, dove si svolgeranno incontri e si forniranno informazioni riguardanti la struttura e le sue caratteristiche. Potranno essere visionate anche immagini registrate dai droni. Si tratterà inoltre di un’area dove cittadini e amministrazione potranno scambiarsi idee e impressioni per sviluppare il futuro delle infrastrutture e della mobilità sostenibile genovese.

Fonte: Adnkronos

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

NIU a EICMA 2017: intervista a Token Hu