Pomodori: svelato il perché del colore rosso

Pomodori: svelato il perché del colore rosso

Fonte immagine: Foto di Couleur da Pixabay

Ricercatori italiani e cinesi hanno spiegato il perché del colore rosso del pomodoro, originariamente violaceo.

Il colore rosso del pomodoro sembrerebbe frutto di una mutazione casuale. Questo secondo due differenti studi, il primo condotto dall’Istituto di Scienze della Vita della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa mentre il secondo da parte dell’Accademia cinese delle Scienze di Pechino. La prima ricerca è apparsa sulla rivista Plant Communications, mentre l’altra su Molecular Plant.

In origine l’alimento era di un colore viola scuro originato dal forte contenuto di antocianine, gli stessi antiossidanti che donano le rispettive colorazioni a more, uva, mirtilli eccetera. A causa di una mutazione casuale del DNA del pomodoro sarebbe originata una variazione completamente rossa, senza alcuna traccia di pigmentazione violacea.

Stando alle ricerche l’attuale pomodoro rosso avrebbe perso la funzione di produrre grandi quantità di antocianine, tipica invece di altre e ormai più rare specie come l’Anthocyanin Fruit (dalla buccia rossa con striature viola); quest’ultima se incrociata con la Atroviolacea produrrebbe pomodori simili alle melanzane fuori, ma rossi all’interno.

Nello specifico sarebbe uno dei circa 30mila geni presenti nel pomodoro a gestire l’eventuale produzione di antocianine, nello specifico il cromosoma 10. Tale gene risulterebbe inibito nel pomodoro rosso mentre, come scoperto da entrambi i distinti studi, nel violaceo risulterebbe perfettamente attivo e funzionante. Ha dichiarato Pierdomenico Perata, docente di Fisiologia vegetale della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa:

Questa ricerca ha richiesto molti anni di lavoro, in un contesto di forte competizione con alcuni gruppi di scienziati cinesi, particolarmente attivi su questa tematica. La Cina investe oltre il 3% del Pil in ricerca, mentre l’Italia appena l’1,3%: è evidente che la competizione diventerà sempre più difficile considerando la differente disponibilità di finanziamenti per la ricerca scientifica.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

La tragedia di un pomodoro