• GreenStyle
  • Salute
  • Polveri dei freni più dannose dei diesel per le difese immunitarie

Polveri dei freni più dannose dei diesel per le difese immunitarie

Polveri dei freni più dannose dei diesel per le difese immunitarie

Le polveri dei freni sarebbero dannose per le difese immunitarie più delle emissioni diesel, a sostenerlo uno studio britannico.

Le polveri rilasciate dai freni dei veicoli potrebbero rivelarsi più dannose delle emissioni dei motori diesel. A lanciare l’allarme sono i ricercatori del King’s College London, secondo i quali i detriti emessi dall’erosione degli impianti frenanti indebolirebbe il sistema immunitario e a conseguenti infiammazioni a livello polmonare. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Metallomics.

Secondo i ricercatori le polveri emesse dall’erosione dei freni trasporterebbero metalli pesanti nelle vie aeree, causando inoltre danni interni ai globuli bianchi. Il fenomeno sarebbe talmente rilevante sull’inquinamento atmosferico da rappresentare il 20% del totale di PM2,5 presenti nell’aria delle città.

Gli studiosi hanno testato in laboratorio la reazione delle cellule del sistema immunitario di fronte all’esposizione datali particelle: il risultato è una minore efficacia nel contrastare batteri come lo Staphylococcus aureus, frequente causa di infezioni polmonari, ma anche l’innesco di stati infiammatori connessi ad esempio a demenza e disturbi cardiaci.

Le polveri dei freni trasporterebbero anche metalli come rame e ferro, anch’essi ritenuti, in tali forme, tossici per l’organismo. Presente sia nelle emissioni diesel che nei detriti degli impianti frenanti il vanadio. Non esisterebbero quindi veicoli realmente a “zero emissioni” secondo quanto ha sottolineato il dott. Ian Mudway, King’s College London:

A questo punto concentrarsi sulle emissioni diesel è completamente giustificato. Non dobbiamo però dimenticare, o sottostimare, l’importanza di altre componenti come i metalli da abrasione meccanica, specialmente quelli dei freni. Man mano che i regolamenti riducono la quota delle emissioni esauste, il contributo delle fonti meccaniche è verosimilmente destinato a diventare più significativo.

Fonte: Daily Mail

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Mercedes-Benz VISION AVTR: video dell’elettrica del futuro ispirata ad Avatar