Polpette di melanzane fritte, ricetta vegetariana

Polpette di melanzane fritte, ricetta vegetariana

Fonte immagine: Pixabay

Le polpette di melanzane sono un finger food originale: come prepararle seguendo la ricetta vegetariana e i consigli per renderle ancora più sfiziose.

Le polpette di melanzane sono un piatto tipicamente estivo della cucina meridionale, tuttavia la facilità di preparazione e la versatilità che caratterizzano questa pietanza hanno contribuito diffonderla lungo tutta la penisola e a renderla un antipasto o contorno perfetto in tutte le stagioni.

La ricetta delle polpette di melanzane, infatti, si presta bene per essere presentata come finger food da consumare all’inizio del pasto oppure in occasione di un happy hour informale, diventando anche un comodo spuntino da portare in ufficio o fuori casa. L’ortaggio protagonista della ricetta è ipocalorico e ricco di potassio, tuttavia la frittura fa lievitare notevolmente l’apporto energetico sebbene sia anche possibile optare per la cottura in forno, decisamente più light e digeribile. Qui di seguito la ricetta completa e vegetariana delle polpette di melanzane preparate senza carne o salumi, seguita da alcuni consigli di conservazione e suggerimenti per rendere questo piatto ancora più gustoso.

Ingredienti e procedura

Melanzane

Per preparare delle ottime polpette di melanzane da friggere occorrono:

  • 4 melanzane;
  • 2 uova;
  • pane grattugiato;
  • pane raffermo;
  • sale e pepe;
  • parmigiano grattugiato;
  • prezzemolo o timo o basilico a piacere;
  • olio di semi per la frittura.

Le melanzane fresche possono caratterizzarsi per un sapore amarognolo che alcuni tipi di cottura non sono in grado di smorzare, pertanto prima di procedere con la preparazione degli ortaggi occorre lavarle accuratamente e tagliarle a fette, ricoprendole di sale grosso e attendendo circa mezzora. A questo punto ciascuna fetta deve essere tagliata a pezzi non troppo grandi, da far cuocere in una padella con poca acqua. In alternativa è anche possibile sostituire la cottura in acqua con quella al forno, disponendo direttamente le fette in una placca rivestita con della carta da forno.

Una volta cotte e raffreddate, le melanzane devono essere schiacciate bene con una forchetta e amalgamate in una terrina con un uovo, il sale e il pepe, il pane raffermo bagnato con poco latte e il parmigiano (eventualmente aggiungendo gli aromi o le spezie più gradite).

Una volta preparato l’impasto, si procede formando delle monoporzioni rotonde o schiacciate usando le mani o due cucchiai, passandole nell’uovo sbattuto e nel pangrattato. Le polpette devono essere fritte in olio caldo e, possibilmente, servite molto calde.

Conservazione e consigli

Pomodoro

Le polpette di melanzane possono essere conservate in frigorifero per al massimo due giorni, consumandole a temperatura ambiente oppure scaldate in forno per pochi minuti. È anche possibile congelarle impanate prima della frittura, un modo pratico per averle sempre a disposizione e poterle servire in tavola in pochi minuti.

Una variante della ricetta prevede la cottura in forno che, come accennato sopra, consente di ottenere una pietanza meno calorica: è sufficiente disporre le polpette impanate su una teglia evitando di sovrapporle, cuocendo in forno caldo a 200 gradi per circa un quarto d’ora rigirandole ogni tanto. La ricetta vegetariana base, infine, può essere personalizzata con l’aggiunta di formaggio a pasta filante o cubetti di scamorza nell’impasto, oppure immergendo le polpette nel sugo di pomodoro e basilico dopo la frittura.

Seguici anche sui canali social