Polmoni e respirazione: le cattive abitudini da evitare

Polmoni e respirazione: le cattive abitudini da evitare

Fonte immagine: Pixabay

Alcune cattive abitudini possono minacciare la salute dei polmoni: ecco quali sono.

Prendersi cura di sé e della propria salute passa anche per l’evitare alcune cattive abitudini, spesso quotidiane, che possono mettere a rischio i polmoni. Si tratta in questo caso di uno degli organi più importanti del corpo, in alcuni casi messo a rischio da vizi e stili di vita scorretti e poco salutari.

Le cattive abitudini legate ai polmoni e alla respirazione possono interessare diverse aree delle attività giornaliere, da quelle che si svolgono in casa fino a quelle che fanno riferimento ad azioni tipicamente svolte all’esterno.

Muffa
Fonte: Muffa / iStock

Cattive abitudini da evitare

La prima e forse più ovvia cattiva abitudine da evitare per mantenere in salute i polmoni e avere una buona respirazione è quella legata al fumo. Fumare è dannoso per l’organismo non soltanto per l’apparato respiratorio, la cui attività risulta ridotta, ma più in generale per varie parti del corpo.

In primo luogo a causa dell’incremento del rischio di sviluppare patologie tumorali a danno di polmoni, bocca, gola, laringe, esofago, vescica, reni, stomaco, fegato, pancreas, colon-retto e per le donne anche cervice uterina. Vi sono poi danni polmonari più o meno seri come il maggiore rischio ad esempio di tosse, bronchite cronica, irritazione delle mucose ed enfisema.

Secondo uno studio dell’Università di Bergen, in Norvegia, anche l’utilizzo di prodotti chimici destinati alla pulizia della casa può esporre i polmoni a diversi rischi. Stando ai risultati della ricerca le donne che avevano dedicato molte ore del giorno a tale pratica avrebbero mostrato, nel corso dei 20 anni di ricerca, tra il 14 e il 17% in meno di capacità polmonare rispetto a coloro che non si erano esposte frequentemente a tali agenti. In più avrebbero avuto una maggiore propensione alla cronicizzazione di bronchiti ed enfisemi.

Tra le abitudini da evitare quella di rimandare costantemente il rimuovere eventuali muffe presenti sulle pareti. Spesso si tende a rinviare alcuni piccoli lavoretti domestici, incluso quello appena citato, salvo però incorrere talvolta in spiacevoli conseguenze. Soggiornare in ambienti “infestati” può portare alcuni danni ai polmoni tra cui asma e bronchiti (anche croniche).

Quando si è in auto e ci si trova in mezzo al traffico è meglio evitare di impostare il sistema di aerazione sull’ingresso di aria esterna, a rischio smog, così come tenere i finestrini aperti. Meglio stimolare il ricircolo dell’aria interna all’abitacolo o in alternativa utilizzare il climatizzatore (avendo cura di non impostare una temperatura troppo distante da quella esterna e di non dimenticare la pulizia periodica dei filtri).

Un’altra cattiva pratica è quella di respirare con la bocca aperta: in questo modo si consentirà un maggiore afflusso di particelle nocive, smog e germi verso i polmoni, consentendo a queste componenti di evitare l’azione di filtro operata all’interno delle narici.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

5 usi insoliti del limone