Pollo a rischio: può provocare malattie cardiovascolari

Pollo a rischio: può provocare malattie cardiovascolari

Secondo un nuovo studio il pollame è pericoloso: può aumentare il rischio di malattie e in particolare infezioni cardiovascolari.

‘Che la carne facesse male, era fatto noto a tutti: esistono moltissimi studi che dimostrano che l’assunzione continuata aumenti considerevolmente il rischio di tumori e di malattie cardiovascolari. Oggi, però, arriva un elemento in più che nessuno aveva considerato: anche il pollo può essere molto rischioso, una ricerca lo dimostra chiaramente.

Pollo a rischio: lo studio che lo dimostra

Pollo a rischio: i risultati dello studio

Secondo lo studio “Associations of Processed Meat, Unprocessed Read Meat, Poultry or Fish Intake With Incident Cardiovascular Disease and All-Cause Mortality”, pubblicato su Jama Internal Medicine, due porzioni di carne rossa o di carne lavorata alla settimana sono associate a un rischio del 3% più elevato di tutte le cause di morte. Insomma, si rischia parecchio. La ricerca si basa sui risultati di test effettuati su 29.682 adulti statunitensi (44% uomini) di età media di 53,7 anni, riuniti da 6 studi di coorte prospettici (le coorti sono individuate prima di eventuali segni della malattia e vengono osservate nel corso del tempo) dei quali sono stati raccolti i dati dietetici dal 1985 al 2002 e seguiti fino alla fine di agosto 2016.

Al termine dello studio sarebbero emerse, in particolare, 3 considerazioni di grande importanza:

  • Il rischio di malattie cardiovascolari e morte prematura aumenta dal 3 al 7% per le persone che hanno mangiato due porzioni (120 g circa) di carne rossa
  • Si supera il 4% quando si mangia 2 porzioni alla settimana di pollame, anche se le prove finora non sono sufficienti (la relazione potrebbe essere determinata dal metodo di cottura)
  • Lo studio non ha evidenziato alcuna associazione tra consumo di pesce e malattie cardiovascolari o mortalità.

I risultati non sono incoraggianti ma ora c’è bisogno di nuove ricerche per scendere più in profondità.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cibi che migliorano l’umore: 5 consigli