Poco sale nella dieta pericoloso per infarto e ictus

Poco sale nella dieta pericoloso per infarto e ictus

Assumere poco sale ogni giorno pericoloso come consumarne troppo secondo uno studio appena pubblicato sulla rivista Lancet.

Poco sale nella dieta dannoso come assumerne troppo. A sostenerlo un nuovo studio condotto dai ricercatori della McMaster University e dell’Hamilton Health Sciences, pubblicato sulla rivista Lancet, secondo il quale anche ridurre troppo le dosi giornaliere esporrebbe a un maggior rischio di infarto o ictus.

Durante lo studio sono stati analizzati i profili di oltre 130 mila persone, appartenenti a 49 differenti Paesi. Nello specifico è stato posto sotto la lente d’ingrandimento il rapporto tra il consumo di sale e ictus, patologie cardiache e mortalità, sia per quanto riguarda i soggetti ipertesi che coloro che non presentavano tale disturbo circolatorio.

In particolare i rischi di una scarsa assunzione di sale riguarderebbero, secondo lo studio, i soggetti che soffrono di ipertensione. Come ha spiegato il Dr. Andrew Mente, docente di Epidemiologia clinica e biostatistiche presso la McMaster’s Michael G. DeGroote School of Medicine:

Mentre da un lato i nostri dati supportano l’importanza di ridurre livelli troppo elevati di sale nella dieta di persone ipertese, non supportano altresì la necessità di ridurre l’assunzione di sale fino a bassi livelli.

I nostri risultati sono importanti perché mostrano che ridurre il sodio è più efficace in coloro che soffrono di ipertensione e allo stesso tempo ne consumano elevate quantità nella dieta.

Come ha poi concluso lo stesso ricercatore, autore principale dello studio:

Bassi livelli di assunzione di sodio riducono in misura modesta la pressione sanguigna, comparato a un consumo medio, ma assumere poco sodio ha anche altri effetti, inclusi gli incrementi dannosi di alcuni ormoni da cui non viene fuori nessun beneficio.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social